Questo sacchetto di plastica ha bloccato Magnussen!

condividi
commenti
Questo sacchetto di plastica ha bloccato Magnussen!
Di:
Co-autore: Jonathan Noble
23 set 2019, 09:46

Il danese della Haas era ottavo alla ripartenza della safety car, ma ha dovuto rallentare il passo di quattro secondi al giro per una busta di cellophane incastrata all'ala anteriore che gli ha fatto perdere molto carico aerodinamico. Ha concluso 17esimo dopo un pit stop aggiuntivo.

Un sacchetto di plastica. Non è solo l'inquinante che gli ecologisti combattono soprattutto in mare (ci sarebbero miliardi di sacchetti a mettere a rischio la vita di molte specie di pesci e mammiferi), ma anche nel GP di Singapore ne ha scoperto la... nocività Kevin Magnussen.

Il danese, infatti, ha dovuto fare i conti con una borsina di plastica che è finita in pista e si è incastrata all'ala anteriore della sua Haas. Kevin era in lizza per l'ottavo posto che sarebbe stato linfa per la squadra americana che è in crisi di risultati con una VF-19 che è in piena fase regressiva.

L'immagine esclusiva ci mostra il sacchetto di plastica trasparente si è agganciato sul lato sinistro dell'ala anteriore, compromettendo gravemente l'aerodinamica della Haas alla ripartenza dell'ultima Safety car. Magnussen ha visto crollare le sue prestazione di circa quattro secondi al giro: il team via radio gli ha concesso tre giri di tempo per cercare di liberarsi della busta.

"Pensavamo che si fosse rotta l'ala anteriore - ha spiegato Gunther Steiner - e Kevin stava perdendo molto tempo e stava anche distruggendo le gomme. Il calo di prestazione era stato improvviso, ma il pilota ci aveva assicurato che non aveva colpito niente, ma non era in grado di vedere cosa avesse l'ala".

Magnussen, quindi, è stato chiamato ai box per fare un pit-stop: "Abbiamo tolto il sacchetto e cambiato le gomme - ha concluso Steiner - e così Kevin ha potuto realizzare il giro più veloce in gara".

Magra soddisfazione perché il punto per il giro più veloce per regolamento viene assegnato solo se si conclude il GP entro i primi dieci, mentre il nordico ha finito 17esimo. Alla Haas sono spiaciuti per questo inconveniente che lo ha fatto scivolare indietro, mentre Romain Grosjean ha chiuso 11esimo e Kevin era abbondantemente davanti al compagno di squadra.

Scorrimento
Lista

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
1/10

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
2/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
3/10

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team
4/10

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
5/10

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
6/10

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
7/10

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team

Kevin Magnussen, Haas F1 Team
8/10

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
9/10

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Sacchetto di Kevin Magnussen, Haas F1 Team

Sacchetto di Kevin Magnussen, Haas F1 Team
10/10

Foto di: Haas F1 Team

Articolo successivo
F1 2019: ecco gli orari TV di Sky e TV8 del GP di Russia a Sochi

Articolo precedente

F1 2019: ecco gli orari TV di Sky e TV8 del GP di Russia a Sochi

Articolo successivo

Haas vuole Kubica come pilota addetto al simulatore per il 2020

Haas vuole Kubica come pilota addetto al simulatore per il 2020
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Singapore
Sotto-evento Post-gara
Location Singapore Street Circuit
Piloti Kevin Magnussen
Team Haas F1 Team
Autore Franco Nugnes