Toro Rosso STR9: un siluro nel musetto!

Toro Rosso STR9: un siluro nel musetto!

La monoposto di Faenza con il motore Energy Renault mostra alcune soluzioni interessanti

La Toro Rosso è la prima monoposto 2014 che viene presentata fisicamente, senza lanci online. La squadra faentina ha scelto la pit lane della pista di Jerez per mostrare la STR9 che da domani guideranno Jean-Eric Vergne e il debuttante Daniil Kvyat nella prima sessione di prove collettive di quattro giorni. PROBOSCIDE O SILURO? La squadra faentina quest’anno è passata alla power unit Renault, uniformando la scelta con la Red Bull Racing, chiudendo un ciclo che l’ha vista sempre correre con i motori Ferrari dal 2007. La monoposto disegnata dall’italiano Luca Furbatto, sotto la direzione tecnica di James Kay, si associa alle Formula 1 dotate di proboscide, ma a differenza della McLaren, che rappresenta la perfetta espressione della stesura del regolamento, mostra una sorta di siluro che si incastra ad un muso piuttosto alto. C’E’ UNA PRESA SOTTO L’AIRBOX? La macchina italiana è molto interessante per alcune soluzioni: sotto l’airbox c’è una vistosa presa d’aria utile al raffreddamento di accessori importanti, mentre in coda si nota l’alettone posteriore che non ha i due piloni centrali, ma si sostiene con le paratie laterali che probabilmente si ancorano al fondo. A breve la descrizione più dettaglia della vettura…

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie