Ericsson: "Ambiente giusto per crescere come pilota"

Lo svedese è molto motivato per l'occasione con la Sauber e spera di riportarla nella zona punti

Ericsson:

Il suo esordio in Formula 1 non è stato dei più semplici, visto che ha avuto a che fare con una Caterham sull'orlo del collasso. Per questo Marcus Ericsson si aspetta molto di più da questa seconda stagione nel Circus, che lo vedrà difendere i colori della Sauber, squadra che a sua volta ha bisogno di riscattarsi da un 2014 molto deludente e soprattutto privo di punti per la prima volta nella sua storia.

E proprio da questo è partito il pilota svedese: "Sono contento di essere un membro del Sauber F1 Team. Dopo una stagione difficile, vogliamo fare un passo avanti e tornare a lottare a metà gruppo, come ha sempre fatto la squadra in passato".

Marcus però ritiene di essere nell'ambiente giusto per maturare anche come pilota: "Dal punto di vista personale, voglio continuare ad imparare e a crescere come pilota di Formula 1 ed ho la sensazione di essere nell'ambiente perfetto per farlo".

Sugli obiettivi poi sembra esserci una grande unione d'intenti con il team principal Monisha Kaltenborn: "In Formula 1 è difficile avere obiettivi precisi, perché molto dipende dal pacchetto che hai a disposizione, ma è chiaro che punto a lottare per i punti".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Marcus Ericsson
Articolo di tipo Ultime notizie