Marmorini come Allison: "Affidabilità fondamentale"

Il responsabile dei motoristi del Cavallino è emozionato in vista del debutto in pista del V6 turbo

Marmorini come Allison:
Dopo oltre due anni di lavoro in fabbrica, Luca Marmorini sembra davvero impaziente di veder debuttare in pista il nuovo motore V6 turbo della Ferrari. Il responsabile dei motoristi del Cavallino dovrà ancora aspettare fino a martedì prossimo, quando a Jerez de la Frontera inizieranno i primi test collettivi dell'anno, ma non ha nascosto di essere particolarmente emozionato in occasione della presentazione della F14 T. "Mancano poche ore al debutto del motore in pista e siamo veramente tutti emozionati ed impazienti. E' un lavoro che è iniziato più di due anni fa. Ha coinvolto elettronici, motoristi ed è un progetto che è stato fatto di comune accordo con i nostri colleghi telaisti, quindi siamo davvero orgogliosi di poter finalmente vedere il motore in vettura. E' chiaro comunque che è solo l'inizio di questa avventura e che c'è ancora tantissimo lavoro da fare" ha esordito Marmorini. Negli ultimi mesi gli uomini in Rosso hanno lavorato tantissimo sia al banco che al simulatore per sviluppare il nuovo propulsore: "L'affidabilità di un motore di Formula 1 viene fatta per il 90% al banco, ma questo propulsore è completamente nuovo. E' un power train in cui il recupero di energia e quindi la strategia di utilizzo sono importanti, quindi abbiamo dovuto lavorare davvero tanto al banco, aggiornando anche tutte le nostre tecniche di simulazione per portare questo power train ad un livello alto di affidabilità. Ma abbiamo lavorato tanto anche al simulatore vettura, perchè era importante che i nostri piloti iniziassero a capire come funziona questo power train e a darci informazioni per svilupparlo". In pista, visto il poco tempo a disposizione prima del Mondiale, sarà fatto principalmente un lavoro di verifica dei dati raccolti in fabbrica: "I test in pista rimangono in ogni caso fondamentali. Il problema è che sono ancora molto pochi e particolarmente a ridosso del campionato. Dunque, potranno servirci soprattutto per una conferma ed un affinamento del prodotto che abbiamo messo in vettura e quindi non c'è una grande possibilità di intervento". Come ha già sottolineato anche il direttore tecnico James Allison, quest'anno l'aspetto cruciale sarà l'affidabilità: "Il regolamento 2014 prevede che, una volta iniziato il campionato, non si possano fare modifiche al motore che comportino un aumento prestazionale, quindi è chiaro che fino all'ultimo giorno proveremo ad introdurre novità per progredire. D'altro canto è anche vero che le penalità connesse con le rotture, che l'affidabilità avrà un ruolo fondamentale. Dunque, in questa fase è più importante consolidare l'affidabilità ed è un lavoro fondamentale e di gruppo, perchè si tratta di definire tutte le procedure di delibera, di aiutare tutti i fornitori, primo fra tutti Shell, perchè per il motore turbo la prestazione è molto legata al carburante, così come l'affidabilità lo è con i lubrificanti. Stiamo lavorando pesantemente per rendere la produzione di questa power unit più affidabile possibile e anche nei primi test ci focalizzeremo in questa direzione".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie