Vettel: "Non possiamo competere con la Mercedes"

Seb non vuole illudere i tifosi della Ferrari per il 2015, ma promette tutto il suo impegno per riportarla al vertice

Vettel:

Sebastian Vettel non se la sente di fare false promesse ai tifosi della Ferrari in vista della prossima stagione: a pochi giorni dalla sua prima esperienza nel box del Cavallino, ad Abu Dhabi, il tedesco ha avvisato che il vantaggio della Mercedes sarà ancora importante nel 2015.

"Non possiamo pensare di competere alla pari con la Mercedes il prossimo anno. Sono consapevole di trovarmi di fronte a una sfida che richiede un po' di tempo, visto l'enorme vantaggio delle frecce d'argento" ha detto al Die Welt.

Il suo obiettivo però è chiaro: "E' di dimostrare che sia io sia la Ferrari abbiamo fatto la scelta giusta. Ci vorrà del tempo per tornare al top e non me la sento di alimentare le attese dei tifosi. Dovremo lavorare tanto".

"Da ragazzino Michael Schumacher è stato il mio idolo e me lo ricordo sempre al volante della Ferrari. Arrivare in questa squadra è stata una tentazione irresistibile: l'obiettivo ora è di aiutare la Ferrari in questo periodo di transizione per farla tornare nelle posizioni che merita. Io darò tutto quello che ho per riuscirci" ha poi aggiunto, ribadendo le ragioni di cuore che lo hanno portato a Maranello.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie