Per la Pirelli la HRT 2011 sarà solo una show-car!

Per la Pirelli la HRT 2011 sarà solo una show-car!

La Casa milanese non ha mai pensato di utilizzare la macchina spagnola per i test delle gomme 2014

Un lancio di agenzia della Reuters ha confermato che la Pirelli avrebbe acquistato una HRT del 2011 dal fallimento della squadra spagnola che era controllata da Thesan Capital. Teo Martin, il titolare di una delle principali aziende di riciclaggio di componenti automobilistiche con sede a Madrid, ha ammesso l’acquisizione di tre telai 2012 privi di motore Cosworth e cambio Williams, mentre una monoposto 2011 sarebbe stata rilevata dalla Casa milanese di pneumatici. LA HRT DIVENTERA’ UNA SHOW CAR Su alcuni organi di stampa erano emerse delle informazioni secondo cui la Pirelli potrebbe utilizzare l’HRT per sviluppare le gomme per la stagione 2014, quando nel Circus si concretizzerà il più importante cambiamento di regolamento degli ultimi anni con l’adozione dei turbo-compound (turbocompressore più sistema ibrido ERS) da abbinare al V6 di 1,6 litri. Ovviamente niente di tutto questo: la HRT sarà trasformata in una show-car Pirelli per cui non avrà alcuna possibilità di diventare una vettura utile allo sviluppo delle gomme (anche perché è priva di motore Cosworth e, quindi, non è marciante). LA HRT NON E’ ADATTA AI TEST Gli uomini di Paul Hembery finora hanno utilizzato la Renault del 2010 e in precedenza la Toyota del 2009 per lo sviluppo delle gomme, ma non avrebbe avuto alcun senso logico dotarsi di un telaio molto vecchio che non disponeva di tutti gli aggiornamenti regolamentari (non ha mai usato gli scarichi soffianti, per esempio) perché i valori di carico aerodinamico sarebbero stati certamente molto inferiori a quelli dei top team. FREDDEZZA SU KOVALAINEN TESTER La Pirelli si è mostrata piuttosto fredda anche all’idea che Heikki Kovalainen potesse diventare un test driver: a Milano sono soddisfatti del lavoro svolto da Jaime Alguersuari e Luca Di Grassi nel 2012 e sono pronti a rinnovare la fiducia ai due tester qualora fossero ancora disponibili (il brasiliano, infatti, è diventato pilota ufficiale Audi nel WEC). Alla Bicocca non hanno alcuna intenzione di impostare un programma finalizzato al 2014 se non avranno prima le garanzie di continuare ad essere i fornitori della Formula 1 nei prossimi tre anni. TRATTATIVA SUL RINNOVO La speranza è di chiudere la trattativa in primavera, ben prima del limite fissato a giugno, onde offrire ai tecnici l’opportunità di sviluppare dei prodotti adatti alle nuove monoposto che avranno lay out piuttosto diversi…

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie