Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
105 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
147 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
161 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
175 giorni

Pazzia di Marko: "Corona Camp" per i piloti, no Red Bull

condividi
commenti
Pazzia di Marko: "Corona Camp" per i piloti, no Red Bull
Di:
Co-autore: Christian Nimmervoll
30 mar 2020, 09:10

Il consulente di Mateschitz durante un'intervista alla televisione austriaca ORF ha ammesso candidamente che avrebbe organizzato un Camp nel quale far infettare i piloti di Coronavirus per superare il COVID-19. Alla Red Bull non ne hanno voluto nemmeno sentire parlare.

Helmut Marko non stava scherzando quando consigliava a Max Verstappen, in preda al panico da Coronavirus, d’infettarsi.

Il consulente di Dietrich Mateschitz non si è limitato a esprimere il suo parere, perché il 76enne austriaco è andato ben oltre, proponendo alla Red Bull di organizzare una sorta di “Camp COVID-19” con i piloti ufficiali.

Marko non ne ha fatto mistero, visto che ne ha parlato diffusamente nel corso di un’intervista con la televisione austriaca ORF, durante la quale ha spiegato di aver raccomandato ai piloti di infettarsi deliberatamente con il virus pandemico in modo tale che potessero diventare immuni al più presto.

Un'autentica pazzia che dimostra come Helmut affronti ogni argomento al limite, se non oltre...
"Abbiamo quattro piloti di Formula 1 e otto o dieci conduttori junior – ha spiegato Marko a ORF – La mia idea era quella di organizzare un Camp in cui avremmo potuto riempire questo tempo morto con un lavoro di preparazione mentale e fisica. E quello sarebbe stato il momento ideale per fargli prendere il virus".

Un’autentica pazzia, ma Helmut non si è affatto preoccupato, ribadendo le ragioni della sua proposta folle…
"Questi piloti sono tutti giovani forti e in ottima salute. Avrebbero contratto il Coronavirus in modo debole e sarebbero stati perfettamente pronti alla ripresa dall’attività sportiva, per quello che sarà probabilmente un campionato molto duro non appena potrà partire".

Ma, come era logico pensare, il "Corona Camp" è stato bocciato dalla Red Bull che non ne ha voluto nemmeno sentire parlare. In realtà i piloti Red Bull stanno conducendo una preparazione fisica individuale.

E ciascuno agisce in modo molto diverso: "Max, per esempio – ha aggiunto Marko - , penso che guidi in più gare che in una stagione reale. Disputa gare di sim e talvolta gareggia in diversi appuntamenti al giorno”.

"Nel frattempo i ragazzi sono seguiti dai loro preparatori che ne curano gli esercizi di fitness. È il momento ideale per allenarsi. Se ci sarà una stagione di F1 con 15-18 gare, sarà molto, molto dura e non ci sarà il tempo per curare la forma fisica durante la stagione. Giusto impegnarsi ora”.

Scorrimento
Lista

Helmut Marko, Consulente, Red Bull Racing e Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing

Helmut Marko, Consulente, Red Bull Racing e Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing
1/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Franz Tost, Team Principal, AlphaTauri, Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing, e Helmut Marko, Consultant, Red Bull Racing, nel paddock

Franz Tost, Team Principal, AlphaTauri, Christian Horner, Team Principal, Red Bull Racing, e Helmut Marko, Consultant, Red Bull Racing, nel paddock
2/18

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
3/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Tifosi con i ritratti di Alex Albon, Red Bull Racing.

Tifosi con i ritratti di Alex Albon, Red Bull Racing.
4/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
5/18

Foto di: Jack Ke

Max Verstappen e Alex Albon, Red Bull Racing

Max Verstappen e Alex Albon, Red Bull Racing
6/18

Foto di: Jack Ke

Daniil Kvyat, AlphaTauri

Daniil Kvyat, AlphaTauri
7/18

Foto di: Red Bull Content Pool

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
8/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB16

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
9/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Red Bull Racing RB16 halo ducts

Red Bull Racing RB16 halo ducts
10/18

Foto di: LAT Images

Tifosi della Red Bull Racing guardano Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, in pista

Tifosi della Red Bull Racing guardano Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35, in pista
11/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Red Bull Racing RB16 sospensione anteriore

Red Bull Racing RB16 sospensione anteriore
12/18

Foto di: Giorgio Piola

Red Bull Racing RB16 ala posteriore

Red Bull Racing RB16 ala posteriore
13/18

Foto di: Giorgio Piola

Alex Albon, Red Bull Racing RB16

Alex Albon, Red Bull Racing RB16
14/18

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Red Bull Racing RB16, dettaglio dello sfogo

Red Bull Racing RB16, dettaglio dello sfogo
15/18

Foto di: Giorgio Piola

I meccanici della Red Bull Racing RB16 ispezionano il posteriore della macchina

I meccanici della Red Bull Racing RB16 ispezionano il posteriore della macchina
16/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri, parla con i giornalisti

Pierre Gasly, AlphaTauri, parla con i giornalisti
17/18

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01 durante un pit stop

Pierre Gasly, AlphaTauri AT01 durante un pit stop
18/18

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Related video

Articolo successivo
Mercedes: Wolff rinnova e non va in Aston Martin

Articolo precedente

Mercedes: Wolff rinnova e non va in Aston Martin

Articolo successivo

Il respiratore Mercedes è stato approvato per l'uso in UK

Il respiratore Mercedes è stato approvato per l'uso in UK
Carica i commenti