Payen: "Da uno a tre anni per il recupero di Schumi"

Il dottore che lo ha seguito a Grenoble è tornato a parlare, approvando anche il ritorno a casa di Michael

Payen:

Jean-Francois Payen, il medico che ha seguito Michael Schumacher all'Ospedale di Grenoble, nei primi giorni successivi al grave incidente avvenuto sulle nevi di Meribel, è tornato a parlare delle condizioni del 7 volte campione del mondo di Formula 1, spiegando che per una situazione come la sua ci possono volere fino a tre anni per recuperare.

"Michael Schumacher non è più in coma. I tempi di recupero potrebbero andare da uno a tre anni. La vita dopo un infortunio alla testa è caratterizzata da diversi step. Abbiamo speranza ma dobbiamo dargli tempo" ha spiegato Payen, che ha continuato a fargli visita anche dopo il trasferimento a Losanna, avvenuto dopo il risveglio dal coma, e quello successivo nella sua villa di Gland.

Secondo il medico francese, la scelta fatta dalla famiglia di riportarlo a casa può avere solamente effetti positivi sul recupero di Schumi: "Lì ha trovato l'ambiente ideale per svolgere la riabilitazione, ma bisogna essere pazienti" ha aggiunto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Michael Schumacher
Articolo di tipo Ultime notizie