Di Resta apre alla Indycar, ma pensa anche al DTM

Di Resta apre alla Indycar, ma pensa anche al DTM

Lo scozzese sembra ormai rassegnato a non trovare un volante in Formula 1 nel 2014

La speranza è sempre l'ultima a morire, ma ormai Paul di Resta sembra essersi rassegnato all'idea di non poter trovare un volante sulla griglia di partenza del Mondiale di Formula 1 2014. I favoriti nella corsa alla Force India sembrano essere il suo attuale compagno di squadra Adrian Sutil, ma anche Sergio Perez e Nico Hulkenberg, che sicuramente sono i due piloti più interessanti rimasti attualmente liberi sul mercato. Lo scozzese, dunque, non ha avuto problemi ad ammettere di aver già iniziato a guardarsi in giro. Sebbene dagli Stati Uniti si facciano sempre più insistenti le voci secondo cui potrebbe andare in Indycar, a sostituire alla Ganassi Racing il cugino Dario Franchitti, costretto ad annunciare il ritiro lo scorso giovedì per le conseguenze del terribile incidente di qualche settimana fa a Houston, Paul non ha escluso anche un possibile ritorno nel DTM, serie che lo ha lanciato sul panorama internazionale. "Ho costruito la mia buona reputazione nel DTM, ma ci sono anche diverse opportunità in altre categorie. Devo ammettere che mi ha sempre un po' preoccupato la sicurezza della Indycar, ma ovviamente se devo guardare alle cose utilizzando della logica, è un'opzione molto seria per il mio futuro, perchè è un campionato di grande successo" ha detto in breve intervista concessa al The Guardian.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Paul di Resta
Articolo di tipo Ultime notizie