Paddy Lowe resta alla McLaren. Almeno per ora...

Paddy Lowe resta alla McLaren. Almeno per ora...

Il direttore tecnico di Woking sarà alla presentazione della Mp4-28 in programma il 31 gennaio

Ron Dennis ha voluto parlargli di persona, aggiungendosi a Martin Whitmarsh, il team principal della McLaren. E senza troppi giri di parole ha proposto un rilancio economico perché Paddy Lowe, direttore tecnico della squadra di Woking, restasse dov'è. L'ingegnere inglese che da vent'anni è un punto fermo della McLaren ha messo in agitazione tutto il Circus della Formula 1, quando Toto Wolff si è lasciato scappare che lo voleva subito in Mercedes, dopo che non era riuscito a convincerlo a diventare il team principal della Williams, dove il manager austriaco è ancora socio. Ron Dennis è intervenuto direttamente temendo non solo l'uscita di un punto cardine dell'ufficio tecnico di Woking, ma anche per il timore che Paddy Lowe si potesse portare dietro gli uomini di maggiore fiducia, dissanguando il patrimonio umano che la McLaren si è vista gradualmente prosciugare in questi ultimi anni. Il direttore tecnico sarà regolarmente al suo posto il 31 gennaio quando cadranno i veli della Mp4-28, la monoposto 2013 che chiuderà il ciclo dei motori Mercedes V8 di 2,4 litri. E' previsto che Paddy illustri la vettura spiegando i contenuti del progetto: non ci sarà occasione migliore per smentire le voci della sua imminente partenza alla volta della squadra di Brackley, anche se non pare affatto chiusa la trattativa per andare al marchio della Stella a tre punte. Dennis e Whitmarsh, in sostanza, avrebbero allungato il periodo di una possibile uscita dalla McLaren, scongiurando che Lowe potesse andare a seguire il progetto della monoposto 2014 che sarà dotata del motore V6 Turbo. Il tecnico inglese, infatti, dovrà comunque sottostare al periodo di sei mesi che i britannici chiamano "gardening" e a Woking avranno il tempo per pianificare un'uscita di Paddy che non crei troppe conseguenze nel sistema di lavoro. Crescono le quotazioni di Tim Goss, uno dei due capi progetto attuali, ma non è escluso che ci possano essere degli innesti dall'esterno: hanno preso consistenza le voci che vogliono James Allison, l'apprezzato dt che è in uscita dalla Lotus, sulla via di Woking. Del resto Ross Brawn, team principal della Mercedes, ha ammesso di aver avuto dei contatti con Paddy Lowe: i due avrebbero discusso un piano di potenziamento della struttura di Brackley che non sarebbe a brevissimo termine e non è escluso che all'inglese sia stato offerto un ruolo che va ben oltre le sole competenze tecniche, ma si allarghi anche a quelle organizzative.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie