Ocon: "Siamo in buone mani con i nuovi capi Alpine"

Il pilota francese ha spiegato che non ha ancora avuto modo di conoscere personalmente Laurent Rossi e Davide Brivia, ma con loro ha parlato a lungo in video conferenza, traendo ottime impressioni. Esteban spende delle belle parole anche per Cyril Abiteboul che ha lasciato la squadra Renault dopo averla condotta per anni: "E' stato importante per farmi arrivare dove sono oggi, per cui vederlo andare via è stato un qualcosa di difficile".

Ocon: "Siamo in buone mani con i nuovi capi Alpine"

Esteban Ocon è convinto che Alpine sia in buone mani con il nuovo assetto direttivo e che la sua nuova gestione sia "davvero motivata e molto umile".

Il marchio transalpino ha cambiato i vertici della F1: dopo l’uscita di Cyril Abiteboul dal ruolo di CEO e team principal, c’è stato l’arrivo di Davide Brivio, team manager della Suzuki campione del mondo in MotoGP.

L’italiano riporta al nuovo amministratore delegato di Alpine, Laurent Rossi, che ha la responsabilità sia del prodotto sia delle corse.

Esteban Ocon non ha ancora incontrato i suoi nuovi capi a causa delle restrizioni COVID che rendono difficile viaggiare.
"Finora non sono potuto andare in factory a Enstone, perché è un po' complicato viaggiare con tutte le restrizioni che ci sono per il virus, ma ho avuto modo di parlare a lungo al telefono con i nuovi capi e con i membri della squadra”.

“Credo che siamo in buone mani: i nuovi responsabili sono molto motivati a fare bene. C’è un clima molto positivo. Ci incontreremo nel momento in cui sarà possibile andare in Gran Bretagna”.

“Davide ha vinto in Moto GP, nel suo mondo, e ora è affamato di sviluppare la nostra squadra. Ho avuto una buona sensazione e questa è sicuramente una buona notizia”.

Esteban ha ammesso anche che non è stato facile vedere Abiteboul uscire dalla squadra...
"È stato decisamente molto triste vedere Cyril andarsene. Abiteboul ha guidato il team per molti anni, e ora si iniziavano a vedere i risultati con la conquista di podi, e del quinto posto nel mondiale Costruttori.

“E vederlo andare via è stato qualcosa di difficile, per cui gli auguro il meglio per il futuro, perché è una persona che apprezzo molto. Gli devo molto perché mi ha aiutato ad arrivare dove sono oggi”.

condividi
commenti
Ferrari: Sainz debutterà sulla SF71H in cinque giorni di test!

Articolo precedente

Ferrari: Sainz debutterà sulla SF71H in cinque giorni di test!

Articolo successivo

E' morto Jean Graton, papà di Michel Vaillant

E' morto Jean Graton, papà di Michel Vaillant
Carica i commenti