Ocon: "Alpine carica dopo la vittoria. E mi piace la pioggia"

Il francese ha impiegato molto tempo ad arrivare alla sua hospitality perché molti hanno voluto congratularsi con Esteban dopo il successo nel GP d'Ungheria: "Con il team avevamo festeggiato tutta la notte a Budapest: siamo andati all'aeroporto senza aver dormito!". Nella squadra si respira un'aria particolare: "In sede ciascun componente ha voluto fare una foto con il trofeo vinto: è stato un segno d'unità molto forte".

Ocon: "Alpine carica dopo la vittoria. E mi piace la pioggia"

Il fuggi fuggi che caratterizza il dopo gara dei Gran Premi di Formula 1 non aveva permesso al paddock di congratularsi con Esteban Ocon dopo la vittoria in Ungheria.

Quando stamane il pilota francese è arrivato nel circuito di Spa, ha impiegato un bel po' di tempo per percorrere i metri che separano l’ingresso nel paddock dalla hospitality dell’Alpine.

Commenti, pacche sulle spalle, strette di mano (in formato ‘pugno’) e grandi sorrisi. La sosta estiva ha di fatto congelato la Formula 1, e la ripresa dell’attività in pista dopo le quattro settimane è ricominciata proprio dalla celebrazione di Ocon.

La festa, quella vera, è stata però celebrata la domenica sera di Budapest, e Ocon oggi ha raccontato qualche dettaglio.
“Abbiamo fatto una bella festa con tutta la squadra, abbiamo rispettato la nostra bolla ma è stata comunque una gran festa in centro a Budapest, e… siamo arrivati in tempo per prendere l’aereo la mattina successiva, quindi nessuno ha dormito! È stato un lunedì abbastanza duro, ma ne è valsa la pena, e se accadrà di nuovo, sarò ben contento di rifare tutto allo stesso modo!”.

Com’è stato il ritorno in sede con tutto il team?
“Credo che la vittoria non potesse arrivare in un momento migliore, quando siamo tornati in sede ci siamo congratulati tutti, anche in videoconferenza con chi non era nel team, e ogni singolo membro della squadra ha voluto una foto con il trofeo conquistato in Ungheria. È stato emozionante vedere la passione di tutti. Poi sono tornato a casa, ed è stato ovviamente molto bello festeggiare con la famiglia così come rilassarsi nella sosta estiva. Direi un periodo fantastico per me”.

Quale messaggio di congratulazioni ti ha colpito ed emozionato di più?
“Sicuramente quello della mia famiglia e dei miei amici più cari, mi hanno mandato una foto ed erano tutti insieme a casa dei miei genitori a festeggiare con un bicchiere di champagne. Poi ho ricevuto un messaggio molto carino da Jean Alesi, è stato fantastico!"

"Anche Olivier Panis mi ha emozionato venendo a farmi i complimenti di persona. Sto ancora recuperando e cercando di rispondere a tutti, ho impiegato tre giorni per rispondere ai primi messaggi, ma mi mancavano ancora le mail di alcune persone, quindi sto facendo il massimo che posso per cercare di rispondere a tutti”.

Cosa significa essere entrato nel club dei vincitori di Gran Premi?
“Molto, fa parte del sogno, si è avverata una tappa importante che tutti i ragazzi sognano, poi c’è ovviamente il campionato del Mondo, ma questo arriva vincendo le gare. Ne ho vinta una, che è già un grande risultato, ma ne voglio ancora. Ci sono 20 anni di lavoro dietro questa vittoria. Allo stesso tempo abbiamo confermato di essere pronti a cogliere le opportunità qualora si presentassero, ma sappiamo anche che ci manca del lavoro da fare per essere in grado di lottare regolarmente costantemente per questi obiettivi”.

Il successo ha cambiato le tue prospettive?
“Nella mia mente non cambia nulla. Sto ancora facendo lo stesso lavoro, ho lavorato allo stesso modo con la squadra alla vigilia di questo weekend, ma allo stesso tempo vedi che all’intero del team tutti sono felici, l'atmosfera è fantastica, le persone sanno che il duro lavoro che fanno è ricompensato e, purtroppo, non è sempre così, credo che quando ottieni uno di questi risultati le persone sono ancora più affamate di prima”.

Cosa ti aspetti in vista di questo weekend?
“Credo che ci saranno opportunità da cogliere, per tutti. Guardando le previsioni del tempo ci aspetta un fine settimana piuttosto interessante, ogni giorno è prevista pioggia, e queste condizioni mi sono sempre piaciute, mi sento pronto ad affrontare la sfida di Spa”.

condividi
commenti
Gasly crede di restare in AlphaTauri, ma Red Bull pensa a lui

Articolo precedente

Gasly crede di restare in AlphaTauri, ma Red Bull pensa a lui

Articolo successivo

Aston Martin: c'è uno spigolo sul flap dell'ala anteriore

Aston Martin: c'è uno spigolo sul flap dell'ala anteriore
Carica i commenti