Montezemolo: "Meno parole e più fatti"

Il presidente sprona gli uomini della Ferrari a reagire e Domenicali non si arrende: "Tutto è ancora in gioco"

Montezemolo:
Oggi è stata una giornata di analisi a Maranello. Il team principal Stefano Domenicali e i tecnici del Cavallino hanno incontrato il presidente Luca Cordero di Montezemolo per fare il punto della situazione dopo la deludente doppia trasferta di Silverstone e del Nurburgring, nella quale la Ferrari non è riuscita a raccogliere quanto sperato. Per questo si è parlato molto del da farsi per chiudere il gap che oggi separa la F138 dalla concorrenza, specialmente quando si tratta di dover tirare fuori il massimo potenziale della vettura, ovvero in qualifica. Il presidente però non ha usato mezzi termini dopo l'incontro, spiegando che d'ora in avanti si attende meno parole e più fatti. "Oggi insieme ai tecnici abbiamo esaminato l’agenda delle prossime settimane di lavoro chiarendo le priorità. Adesso chiedo a tutti una maggiore determinazione e una forte concentrazione su ogni dettaglio" ha detto Luca di Montezemolo a www.ferrari.com. "Ho enorme fiducia nella squadra e da tutti attendo risposte concrete, perché solo attraverso una grande volontà e tanto lavoro sarà possibile raggiungere i risultati che tutti vogliamo ottenere. In sintesi, meno annunci e parole e più fatti". Stefano Domenicali, infatti, ci ha tenuto a ribadire che anche se 34 punti da recuperare su Sebastian Vettel non siano pochi per Fernando Alonso, a Maranello credono ancora tutti che sia possibile portare a casa il Mondiale e che quindi nessuno ha intenzione di arrendersi. Per questo sarà fondamentale sfruttare al meglio i test di Silverstone e presentarsi al top in Ungheria. "Ancora una volta abbiamo avuto conferma dell’importanza delle analisi e della gestione del comportamento delle gomme. Regola valida per tutti ma che noi dobbiamo cercare di sfruttare meglio degli altri se vogliamo vincere, anche per quanto riguarda lo sviluppo della F138, terreno su cui dobbiamo far meglio dei nostri avversari. Ora ci attendono settimane decisive in vista dell’Ungheria. C’è un test importantissimo che dovremo cercare di sfruttare al massimo, sia per quanto riguarda il rendimento degli pneumatici, sia per lo sviluppo tecnico della monoposto. Tutto è ancora in gioco, perché siamo solo a metà campionato e i traguardi di inizio stagione sono ancora alla nostra portata" ha detto Domenicali.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie