Haug: "E' una scelta Mercedes saltare il primo test"

Il manager tedesco della Stella spiega la decisione di non andare a Jerez e scatena molte fantasie

Haug:
A volte si può vedere il bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno. Dipende dai punti di vista. La decisione della Mercedes Gp di saltare il primo test collettivo di F.1 a Jerez dal 7 febbraio fa discutere. C'è chi sostiene che la squadra di Brackley sia in ritardo sui piani e chi, invece, abbia scientemente deciso di guadagnare qualche giorno per sviluppare alcune soluzioni tecniche che potrebbero far discutere il Circus. La nuova Mercedes, infatti, si vedrà nella sessione di Barcellona in programma dal 21 al 24 febbraio. Per spazzare via le nubi è uscito allo scoperto Norbert Haug, vice presidente della Mercedes Motorsport, con l'inglese Autosport: "Se si ha un arco di tempo di mezzo anno per sviluppare una nuova macchina, anche dieci giorni diventano importanti. Vogliamo scendere in pista con una monoposto che sia già definita nelle soluzioni e nei singoli dettagli. Ecco perché abbiamo bisogno di tempo per svilupparle al meglio". Haug ci tiene a spiegare che "...siamo pienamente consapevoli che non seguiamo i piani delle altre squadre che saranno pronte al primo test, ma noi non siamo in ritardo, semplicemente stiamo seguendo la nostra programmazione. Vedremo alla fine quale sarà stato il risultato". Le parole di Haug lasciano trasparire una certa ambizione per la stagione 2012, per cui è auspicabile sostenere che abbiano qualcosa da tenere nascosto che deve valere certamente più di quattro giorni di test dei dodici concessi dalla FIA in questa fase invernale, tanto più che le altre squadre avranno il tempo per capire il comportamento delle nuove gomme Pirelli modificate sia nella mescola che nel profilo più squadrato. "Sì dovremo concentrarci sulle nuove coperture, confrontando i dati con quelli dello scorso anno - conclude Haug - ma sono molto fiducioso del lavoro che è stato fatto". Non dimentichiamoci il 2009 quando Ross Brawn presentò la sua Brawn Gp, oggi diventata Mercedes Gp, all'ultimo momento perché nascondeva il doppio diffusore grazie al quale Jenson Button vinse il titolo mondiale in quell'anno. Ora si parla di una sospensione idraulica che connette l'anteriore e il posteriore, regalando quella funzione che è stata vietata alla Lotus Renault con il correttore di assetto funzionante in frenata che è stato bandito dalla FIA.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie