Non c'è accordo tra i team per i test con i motori turbo

Non c'è accordo tra i team per i test con i motori turbo

Le proposte arrivate a Barcellona sono state tutte scartate. La Marussia intanto vota con il fronte Ferrari

I test stanno diventando un argomento molto caldo in ottica 2014, quando tutte le squadre dovranno confrontarsi con i nuovi motori V6 turbo. Uno degli obiettivi del weekend di Barcellona era proprio quello di provare a trovare un accordo in merito (da tempo si parla di fare almeno una sessione in più a gennaio, ma c'è anche chi spinge per una liberalizzazione), ma pare che dal primo incontro tra i membri dello Sporting Working Group sia arrivata una fumata grigia. Le varie proposte presenti sul tavolo sarebbero state tutte quante bocciate e rimandate ad un giudizio futuro, anche se è chiaro che il tempo comincia a stringere, perchè con delle monoposto completamente nuove come quelle che ci saranno in pista nella prossima stagione, la programmazione assume un ruolo quasi fondamentale. Dall'incontro sarebbe comunque emersa una notizia: sembra che nelle votazioni ci fosse un fronte compatto delle squadre motorizzate Ferrari, ma che tra queste non ci fosse la Toro Rosso (che l'anno prossimo dovrebbe montare i motori Renault come la Red Bull), ma la Marussia, da tempo indicata come molto vicina al Cavallino per quanto riguarda la fornitura dei propulsori sovralimentati.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie