Formula 1
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
20 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
55 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic
FP1 in
83 giorni

F1, Mugello, Libere 1: Bottas detta il passo, Leclerc c'è

condividi
commenti
F1, Mugello, Libere 1: Bottas detta il passo, Leclerc c'è
Di:

Valtteri batte il record della pista che era di Barrichello con la Ferrari durante il primo turno di prove libere del GP di Toscana che si disputa al Mugello sulla pista della Ferrari. Il finlandese ha preceduto di 48 millesimi la Red Bull di Verstappen. Al terzo posto c'è la SF1000 di Leclerc separata di appena tre decimi: la Rossa è davanti alla W11 di Hamilton. Male Vettel che è solo 13esimo. Bene Gasly con l'AlphaTauri quinta.

La F1 debutta al Mugello con una prova valida per il mondiale: l'ultima volta che si erano viste girare delle monoposto della massime serie in Toscana era in una sessione di test del 2012. Non deve sorpendere, quindi, che già nel primo turno di prove libere sia stato disintegrato il record del tracciato di Rubens Barrichello con la Ferrari in 1'18"704, prima di essere anche il più veloce nel long run con le gomme rosse.

Il limite è stato portato a 1'17"879 da Valtteri Bottas con la Mercedes W11 dotata di gomme Soft (mescola C3): il finlandese si è incaricato di scoprire la pista di propietà del Cavallino cercando anche la prestazione sul giro secco, mentre Lewis Hamilton, solo quarto nella lista dei tempi a mezzo secondo dal compagno di squadra, si è dedicato a scoprire la mappa elettronica più adatta per la gara.

E così l'inseguitore della freccia nera del finlandese è stato Max Verstappen decisissimo a tornare protagonista dopo il weekend difficile di Monza. L'olandese con la Red Bull RB16 è arrivato ad appena 48 millesimi dalla Mercedes, rivelando che la monoposto di Milton Keynes ha un approccio certamente più competitivo che al GP d'Italia.

La sorpresa della mattinata è la Ferrari terza con Charles Leclerc: il monegasco, in pista con un telaio nuovo dopo il botto alla Parabolica di domenica scorsa, non ha bucato il muro dell'1'18" ma si è mantenuto a tre decimi dalla Mercedes di punta, lasciandosi alle spalle quella dell'esa-campione. La SF1000 in colore amaranto in omaggio alla propria storia di 1000 GP non ha sfigurato, dando la sensazione che sulla pista di casa possa far dimenticare gli ultimi due risultati davvero disastrosi.

Sebastian Vettel, invece, non ha impressionato con l'altra Rossa: il tedesco è solo 13esimo, ma paga un secondo a Charles ed è evidente che i due piloti hanno svolto programmi completamente separati con velocità massime diverse di 12 km/h.

Pierre Gasly, eroe di Monza, si conferma in gran forma: il francese ha portato l'AlphaTauri al quinto posto in 1'18"676 davanti alla Renault di Esteban Ocon che si è tenuto dietro l'altra AT01, quella di Daniil Kvyat di appena 34 millesimi.

A chiudere la top ten ci sono Lando Norris, ottavo con la McLaren a 1 secondo dalla vetta, mentre Alexander Albon è nono dopo aver fatto esperimenti a favore di Verstappen e Daniel Ricciardo con la R.S.20.

Bene Kimi Raikkonencon l'Alfa Romeo a sorpresa 11esimo: Iceman si è messo davanti a Romain Grosjean con la Haas e alla Ferrari di Sebastian Vettel. A un decimo c'è anche Antonio Giovinazzi con l'Alfa Romeo: il pacchetto comprende quattro piloti motorizzati con lo 065/2 tanto bistrattato per l'anno di purga che deve subire dalla FIA.

Carlos Sainz è secondo con la McLaren: lo spagnolo ha portato al debutto un muso muso in perfetto stile Mercedes, facendo un esperimento orientato al 2021.

Positiva la prestazione di George Russell 16esimo con la Williams davanti alla Haas di Kevin Magnussen. Stupiscono Lance Stroll e Sergio Perez 18esimo e 19esimo con le Racing Point: non hanno cercato il tempo, ma hanno lavorato per la gara, rivelando specie il canadaese un ottimo passo nel long run.

Ultimo Nicolas Latifi autore anche di un innocuo testacoda con la seconda FW43: il suo approccio è graduale, ma è l'unico che non è andato sotto il muro di 1'20".

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Finland Valtteri Bottas
Mercedes 33 1'17.879 242.453
2 Netherlands Max Verstappen
Red Bull 32 1'17.927 0.048 0.048 242.303
3 Monaco Charles Leclerc
Ferrari 27 1'18.186 0.307 0.259 241.501
4 United Kingdom Lewis Carl Davidson Hamilton
Mercedes 28 1'18.409 0.530 0.223 240.814
5 France Pierre Gasly
AlphaTauri 30 1'18.676 0.797 0.267 239.996
6 France Esteban Ocon
Renault 28 1'18.805 0.926 0.129 239.604
7 Russian Federation Daniil Kvyat
AlphaTauri 31 1'18.839 0.960 0.034 239.500
8 United Kingdom Lando Norris
McLaren 30 1'18.981 1.102 0.142 239.070
9 Thailand Alexander Albon
Red Bull 34 1'19.068 1.189 0.087 238.807
10 Australia Daniel Ricciardo
Renault 25 1'19.140 1.261 0.072 238.589
11 Finland Kimi-Matias Räikkönen
Alfa Romeo 21 1'19.219 1.340 0.079 238.351
12 France Romain Grosjean
Haas 25 1'19.224 1.345 0.005 238.336
13 Germany Sebastian Vettel
Ferrari 27 1'19.267 1.388 0.043 238.207
14 Italy Antonio Maria Giovinazzi
Alfa Romeo 28 1'19.322 1.443 0.055 238.042
15 Spain Carlos Sainz Vázquez de Castro
McLaren 33 1'19.457 1.578 0.135 237.637
16 United Kingdom George Russell
Williams 29 1'19.478 1.599 0.021 237.575
17 Denmark Kevin Magnussen
Haas 25 1'19.551 1.672 0.073 237.357
18 Canada Lance Stroll
Racing Point 23 1'19.836 1.957 0.285 236.509
19 Mexico Sergio Pérez Mendoza
Racing Point 29 1'19.840 1.961 0.004 236.497
20 Canada Nicholas Latifi
Williams 32 1'20.034 2.155 0.194 235.924
McLaren: nuovo muso tipo Mercedes per il 2021?

Articolo precedente

McLaren: nuovo muso tipo Mercedes per il 2021?

Articolo successivo

LIVE Formula 1, Gran Premio di Toscana Ferrari 1000: Libere 2

LIVE Formula 1, Gran Premio di Toscana Ferrari 1000: Libere 2
Carica i commenti