Monza: si salva anche l'anello di alta velocità

Monza: si salva anche l'anello di alta velocità

L'intervento deciso a tutela del simbolo del "tempio della velocità": rifatto il manto, i rail e le canaline dell'acqua

Monza costruisce il suo futuro. Mentre proseguono i lavori alla Parabolica con la parziale asfaltatura della via di fuga per ottemperare alle richieste della FOM per migliorare la sicurezza dei piloti (il disegno del tracciato non subisce alcuna modifica per cui la traietoria ideale per i piloti non cambierà affatto), è in corso anche la ripavimentazione dell'anello di alta velocità.

A dispetto del solito gruppo di ecologisti che aveva chiesto addirittura lo smantellamento di un simbolo del "tempio della velocità", procedono positivamente i lavori di ristrutturazione del manto stradale che ha richiesto l'affidamento dei lavori ad un'azienda specializzata in bitumi e nella stesura di particolari mastici per sigillare le numerose crepe che si sono aperte per effetto delle intemperie che hanno danneggiato il fondo nel corso degli anni.

Nel piano di riqualificazione è previstaanche la sostituzione della lama di rail che cinge l'ovale all'esterno e l'aggiornamento delle canaline per lo smaltimento dell'acqua.

Ricordiamo che l'anello di alta velocità non è più omologato per l'impiego di corse in pista, mentre può essere ancora utilizzato sia nel Rally Monza Show che in eventi non agonistici. Il primo atto della nuovo consiglio dell'Ac Milano, che ha in Ivan Capelli l'uomo di riferimento, è stato certamente nel segno della logica: ora sarà interessante scorpire in quale modo si vuole salvare il Gp d'Italia dal 2016 in poi...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Ivan Capelli
Articolo di tipo Ultime notizie