Monza, Libere 2: Vettel tenta la fuga, Alonso a 0"8

Il tedesco della Red Bull rifila 0"6 anche a Webber. Seguono le due Lotus davanti al ferrarista

Monza, Libere 2: Vettel tenta la fuga, Alonso a 0
Sebastian Vettel ha mandato un messaggio chiaro a tutta la concorrenza nel corso della seconda sessione di prove libere del Gp d'Italia di Formula 1. Il tedesco e la sua Red Bull hanno dimostrato di avere un margine importante sulla concorrenza sia per quanto riguarda la simulazione di qualifica che per quanto riguarda il passo gara. Basta pensare che, una volta passato sulle gomme a mescola media, il leader della classifica iridata è stato l'unico capace di scendere sotto al muro dell'1'25", realizzando un crono di 1'24"453 con cui ha distanziato di ben 623 millesimi anche la RB9 gemella di Mark Webber, che al momento sembra indietro di 3-4 decimi anche sul passo di gara. Alle spalle dell'australiano invece la situazione sembra essere decisamente più fluida, con entrambe le Lotus di Kimi Raikkonen e Romain Grosjean che lo seguono attardate di 40 millesimi ed accreditate entrambe dello stesso tempo. La E21, dunque, sembra competitiva sia nella sua versione a passo lungo che in quella standard e lo stesso discorso pare valere anche per il passo di gara. Rispetto a questa mattina è parso decisamente più in difficoltà Fernando Alonso, soprattutto per quanto riguarda la qualifica: il miglioramento nel passaggio dalle gomme dure a quelle medie è stato davvero minimo per la Ferrari F138 dello spagnolo, che ha chiuso al quinto posto a ben otto decimi da Vettel. Nel long run poi le cose sono andate meglio, ma le prospettive non sembrano essere ottimali al momento e Fernando si è reso anche protagonista di un'uscita di pista alla seconda di Lesmo. Seguono poi le due Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg, che a loro volta hanno deluso rispetto a quanto avevano mostrato stamani, pagando rispettivamente otto e nove decimi su Vettel (ma solo un paio su Webber). In ottava posizione troviamo l'altra Ferrari di Felipe Massa, ma per il brasiliano è stata un'altra sessione sfortunata, visto che ha dovuto rinunciare all'ultimo quarto d'ora per un problema al cambio. Il quadro della top ten si completa poi con le due McLaren di Jenson Button e Sergio Perez, che aprono anche il gruppetto dei piloti che pagano oltre 1" dalla vetta della classifica. FORMULA 1, Monza, 06/09/2013 Seconda sessione di prove libere 1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'24"453 - 39 giri 2. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'25"076 - 39 3. Kimi Raikkonen - Lotus-Renault - 1'25"116 - 36 4. Romain Grosjean - Lotus-Renault - 1'25"116 - 40 5. Fernando Alonso - Ferrari - 1'25"330 - 38 6. Lewis Hamilton - Mercedes - 1'25"340 - 39 7. Nico Rosberg - Mercedes - 1'25"367 - 42 8. Felipe Massa - Ferrari - 1'25"519 - 29 9. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'25"532 - 42 10. Sergio Perez - McLaren-Mercedes - 1'25"627 - 39 11. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'25"830 - 40 12. Esteban Gutierrez - Sauber-Ferrari - 1'25"888 - 40 13. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'26"028 - 37 14. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'26"138 - 36 15. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'26"224 - 32 16. Nico Hulkenberg - Sauber-Ferrari - 1'26"385 - 43 17. Daniel Ricciardo - Toro Rosso-Ferrari - 1'26"599 - 39 18. Valtteri Bottas - Williams-Renault - 1'27"198 - 44 19. Max Chilton - Marussia-Cosworth - 1'27"548 - 30 20. Charles Pic - Caterham-Renault - 1'27"696 - 37 21. Giedo van der Garde - Caterham-Renault - 1'27"771 - 38 22. Jules Bianchi - Marussia-Cosworth - 1'28"057 - 32

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie