Alonso: "Non possiamo illudere i tifosi..."

Dopo il settimo tempo Fernando promette una gara d'attacco, ma aggiunge che i valori sono quelli visti oggi

Alonso:

Nonostante sia solamente settimo in griglia, Fernando Alonso sembra convinto di aver fatto il massimo possibile nelle qualifiche del Gp d'Italia. Le prove libere di Monza avevano illuso i tifosi di poter vedere una F14 T in lotta per la pole position, ma la Q3 ha riportato all'amara realtà, con ben sei monoposto motorizzate Mercedes nelle prime tre file.

"Era il massimo che potessimo fare? Non si sa mai, ho usato quattro set di gomme medie e ho fatto sempre lo stesso tempo, purtroppo è così. Due Mercedes, due Williams e due McLaren, tutte scuderie con motore Mercedes, poi una Ferrari, purtroppo questo è l'ordine" ha detto in maniera pragmatica lo spagnolo.

Sulle aspettative per la gara di domani, Fernando promette solo di andare all'attacco: "Non possiamo illudere i tifosi con false speranze, ma la gara è lunga e la prima variante è imprevedibile. Dobbiamo fare una gara d'attacco".

Infine, ha commentato anche le parole di Luca Cordero di Montezemolo, che ha smentito le voci di una sua imminente partenza da Maranello: "È molto importante, gli avevo parlato ieri sera al telefono e mi aveva detto che tutti i rumors non erano veri e che voleva rimanere. Non poteva esserci miglior notizia: lui ha dato tanto alla Ferrari e non c'era motivo perché lasciasse. Tratta i piloti come parte della sua famiglia e questo è molto carino".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie