Alonso: "Battiamo Vettel o iniziamo a pensare al 2014"

Secondo lo spagnolo le prossime due gare saranno decisive e poi vede il suo futuro Rosso ancora a lungo

Alonso:
Monza è da sempre la casa della Ferrari, è normale quindi che Fernando Alonso fosse uno dei personaggi più attesi nella conferenza stampa che si è svolta oggi all'autodromo brianzolo, alla vigilia del weekend del Gp d'Italia. Lo spagnolo ha esordito parlando delle prospettive del Cavallino non solo per Monza, ma anche per il prossimo Gp a Singapore. Dopo i progressi mostrati a Spa, l'obiettivo può essere solamente uno se Fernando vuole sperare di rimanere ancora in corsa per il titolo: piazzarsi in entrambe le occasioni davanti a Sebastian Vettel e ridurre il gap dal leader della classifica, che oggi è di 46 lunghezze. "A Spa abbiamo fatto un passo avanti rispetto alle ultime gare, inoltre credo che le caratteristiche della pista di Monza dovrebbero aiutarci. Singapore invece sarà un test più importante per noi, dove il carico della vettura è fondamendale. Lì capiremo se e quanto abbiamo recuperato sui nostri rivali. Non credo però che due vittorie siano qualcosa a cui possiamo ambire, perchè in tutto l'anno abbiamo vinto solo due volte" ha detto Alonso. "Ovviamente cercheremo di vincere, ma l'obiettivo più realistico e fare la gara davanti a Vettel. Silverstone è stata l'unica gara in cui abbiamo ridotto il distacco, ma dobbiamo migliorare la situazione. Inoltre stare davanti a Sebebastian significa salire sul podio e fare punti. Se invece continueremo a stare dietro il distacco aumenterà e allora dovremo iniziare a lavorare per il 2014" ha aggiunto. Nell'ultimo periodo c'era anche chi aveva ipotizzato un anno di stop per Alonso e l'acquisto di una squadra professionistica di ciclismo sembrava quasi un indizio in questa direzione. Oggi però è arrivata una secca smentita: "Sono al top della mia carriera e non intendo fermarmi per il ciclismo o per un anno sabbatico. Mi sto esprimendo al meglio e sono in ottima forma: credo di poterlo essere ancora 4 o 5 anni. Poi vedremo e ci penserò, ma adesso mi dedicherò al 100% alla Formula 1". E riguardo al futuro nel Circus sembra avere le idee piuttosto chiare, anche perchè l'importante cambiamento regolamentare dell'anno prossimo potrebbe cambiare decisamente i valori in campo: "Ho ancora tre anni e mezzo di contratto con la Ferrari, che spero di rispettare e poi magari prolungare la carriera. Fino a concluderla a Maranello. Il prossimo anno ci sarà un cambiamento totale dei regolamenti e questo potrebbe far concludere il dominio della Red Bull. Dunque, abbiamo aspettative importanti".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie