Hembery: "Per noi era vincente la strategia a 2 soste"

Anche la Pirelli però è rimasta stupita dall'ottima gestione delle gomme di Lotus e Sauber

Hembery:
Il concitato finale del Gp del Canada ha inevitabilmente fatto parlare tanto di strategie e di gomme. La Ferrari è stata criticata molto per la sua scelta di provare a vincere la gara di Montreal, tentando di arrivare al traguardo con una sola sosta. Un'opzione che fino ad un certo punto sembrava appunto vincente, ma che poi ha fatto precipitare Fernando Alonso al quinto posto quando le gomme sono decadute. C'è anche chi però, e questo è il caso di Romain Grosjean e Sergio Perez, è riuscito a costruire una grande rimonta proprio grazie ad una strategia ad una sola sosta. In questo caso, dunque, nessuno può fare chiarezza sulla situazione meglio di Paul Hembery, responsabile motorsport della Pirelli. Anche se lui stesso ha ammesso di essere rimasto sorpreso della riuscita della tattica di Lotus e Sauber. "Noi avevamo detto prima della gara che in teoria si poteva fare una sola sosta però con un grande punto interrogativo. Nel senso che la scelta sarebbe dovuta essere confermata dopo i primi 10-12 giri, osservando il livello di degrado. Quello era il punto critico. Dopo la prima sosta a noi sembrava che la strategia vincente fosse quella di due soste. E vedere Perez e Grosjean, che optavano per una sola, ci ha sorpresi" ha detto alla Gazzetta dello Sport. Secondo Hembery poi le motivazioni che hanno fatto fallire la strategia di Ferrari e Red Bull, favorendo invece quelle di Grosjean e Perez è semplice: "Questo dipende dallo stile di guida e dalle regolazioni. Ma anche l’anno scorso uno dei punti di forza della Sauber era quello di riuscire a gestire bene le gomme a lungo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie