Montezemolo, buonuscita da 27 milioni di euro

Montezemolo, buonuscita da 27 milioni di euro

L'ex presidente della Ferrari non potrà fare concorrenza al gruppo FCA sino al 2017 e avrà facilitazioni sui prodotti

Dopo la conferenza stampa che ha sancito l'addio di Luca Cordero di Montezemolo alla carica di presidente della Ferrari Spa, nelle ore successive è apparso un comunicato stampa del gruppo FCA che ha reso noto l'ammontare della buonuscita che sarà versata nelle tasche dell'ormai ex vertice del Cavallino Rampante. 

Sarà di ventisette milioni di euro - per la precisione 26,96 - l'importo che Montezemolo percepirà nei prossimi anni, frutto dell'indennità di fine mandato attribuitagli sin dal 2003 (già descritta nella Relazione sulla Remunerazione pubblicata dalla Società) che è pari a cinque volte la componente fissa della remunerazione annua di 2.742.000 di euro, in totale 13.710.000 euro pagabili nell'arco di vent'anni.

C'è di più. A fronte anche dell'impegno dell'Avvocato Montezemolo di non svolgere attività in concorrenza con il Gruppo Fiat sino al marzo 2017, sarà corrisposta la componente fissa e variabile della remunerazione dovuta sino a tale momento, che corrisponde alla originaria scadenza del mandato in Ferrari, complessivamente pari ad 13.253.000 euro, da erogare entro il 31 gennaio 2015, fa sapere il comunicato. Montezemolo, inoltre, potrà avvalersi di alcune facilitazioni temporanee sull'acquisto di prodotti del gruppo FCA

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie