Montezemolo: "Avremmo dovuto investire di più..."

Montezemolo ha ammesso che la Mercedes ha prodotto sforzi superiori su ricerca e investimenti quest'anno

Montezemolo:

Un sibilo, una frase pronunciata un po' distante dal microfono, ma non quanto basta per evitare che fosse notata da qualche giornalista presente in sala stampa al museo Ferrari di Maranello. Montezemolo, negli attimi finali del suo intervento d'addio alla presidenza del Cavallino Rampante ha ammesso che la concorrenza, segnatamente Mercedes, ha prodotto sforzi maggiori per questo 2014 e il dominio della casa di Stoccarda è meritato. 

L'ormai ex presidente ha voluto rimarcare la distanza dal team di Brackley denotata per tutto l'arco della stagione corrente, ma non solo per quanto riguarda il gap teconoogico, ma soprattutto per quanto riguarda la distanza di risorse impiegate tra le due realtà. 

"Sergio (Marchionne, ndr) ha ragione - ha attaccato Montezemolo - Abbiamo bisogno di fare investimenti sulla Formula Uno e non certo di diminuire il nostro impegno. Dobbiamo anzi darci da fare per colmare il gap e aumentare gli investimenti per i prossimi anni, perché la Mercedes ha investito molto di più e non possiamo permetterci di ridurre nulla. Avremmo dovuto investire di più già quest'anno".

Dichiarazioni dovute, veritiere, ma dal sapore aspro, come una sorta di punzecchiatura nei confronti del gruppo Fiat, reo di non aver finanziato a dovere la ricerca per quanto riguarda la nuova tecnologia montata dalla Formula Uno a partire da questa stagione. Ora la palla, anzi, la presidenza, sarà nelle mani di Marchionne dal 14 ottobre, il quale avrà il compito di valutare anche gli investimenti, necessai per recuperare il terreno perduto dalla Mercedes, ma anche dalla Red Bull. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie