Webber: "Inevitabile fare una sosta sola"

L'australiano della Red Bull spiega che rimanendo in trenino era impensabile farne due

Webber:
Dopo aver fatto i complimenti di rito a Nico Rosberg e alla Mercedes, Mark Webber ha iniziato ad analizzare la corsa che gli ha regalato un altro podio sulle strade del Principato di Monaco, dove in passato era già stato capace di vincere in due occasioni. L'australiano della Red Bull è convinto di aver fatto una grande partenza, penalizzata però dalla carreggiata stretta del rettilineo. "Per prima cosa voglio togliermi il cappello di fronte a Nico e alla Mercedes per quello che sono stati capaci di fare nell'arco del weekend. Noi sapevamo che era difficile partire dalla seconda fila, però è venuta fuori una partenza incredibile. Ho provato ad affiancare Hamilton, ma non c'era spazio, quindi ho dovuto alzare il piede". Visto il trenino formato dalle Mercedes nella prima fase, secondo Mark era inevitabile puntare su una strategia ad una sola sosta: "A questo punto abbiamo provato a preservare le gomme, per fare una strategia ad una sola sosta, che era inevitabile con una gara in trenino. E' stato bello poi riuscire a superare Lewis durante le soste: lui sicuramente non sarà contento, ma questa volta è andata bene per me". Anche lui poi si è lamentato della fatica fatta per mandare in temperatura in occasione dei restart della corsa: "Come ha detto anche Vettel, infine, era difficile scaldare le gomme in occasione delle ripartenza, ma questo non ci ha impedito di cogliere un ottimo risultato".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie