Vettel: "Fortunati, ma eravamo lì quando contava"

Vettel: "Fortunati, ma eravamo lì quando contava"

Seb è contento del secondo posto di Monaco e sottolinea che la Ferrari in gara è sempre più vicina

Sebastian Vettel non nega di avere un po' di fortuna nell'essere riuscito ad andare ad artigliare il secondo posto nel Gp di Monaco, alle spalle di Nico Rosberg. Realisticamente, senza un clamoroso errore strategico della Mercedes con Lewis Hamilton arrivato in occasione della safety car, per il ferrarista sarebbe stato difficile fare di più del terzo posto, ma il tedesco ci ha tenuto a sottolineare che lui e la squadra sono stati bravi a sfruttare l'occasione.

"E' vero, ho chiuso secondo con un po' di fortuna. Ma eravamo lì quando contava e sono riuscito a tenere dietro Lewis fino alla fine. Abbiamo provato a mettere pressione a Nico, ma dopo la ripartenza lui era più veloce. Al pit-stop non è andato tutto benissimo, ma il team ha fatto lo stesso un grande lavoro" ha detto Seb, che ora è sempre terzo nel Mondiale, ma a 28 punti da Hamilton.

Il quattro volte iridato poi ha ribadito ancora una volta che in gara la forbice con le Mercedes è più piccola, anche se bisogna ancora lavorare per batterle: "In gara siamo sempre più vicini alle Mercedes che in qualifica. In gara sembrava difficile riprendere Lewis e per questo Nico ed io abbiamo badato a risparmiare le gomme. Dopo la ripartenza lui ha guidato bene e io non avevo speranze di superarlo, quindi mi sono concentrato sul difendermi da Lewis".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie