Hamilton: "Non è stato facile, ma mi fido del team"

Hamilton: "Non è stato facile, ma mi fido del team"

Lewis vuole analizzare l'errore di oggi insieme alla squadra, ma non fa scenate: "Si vince e si perde insieme"

Quella di Lewis Hamilton era davvero una maschera di ghiaccio al termine del Gp di Monaco. Sul podio non sono riusciti a strappare nemmeno un sorriso al pilota britannico, che si è visto privare di una vittoria meritatissima da un clamoroso errore commesso dalla sua squadra, che tra le altre cose ha favorito il compagno di squadra Nico Rosberg. Il tutto a pochi giorni dal suo rinnovo contrattuale.

Il campione del mondo in carica viaggiava con quasi 20" di vantaggio e nel finale è entrata in pista la safety car. La Mercedes lo ha richiamato per un cambio gomme con la convinzione che sarebbe tornato in pista davanti, ma in realtà Lewis si è ritrovato terzo, alle spalle appunto di Rosberg e della Ferrari di Sebastian Vettel.

Parlando a caldo con Martin Brundle subito dopo la premiazione, Lewis ha detto: "Non è stato facile per me. Il team è stato fantastico fino a quel momento, si vince e si perde insieme. Sono grato per il lavoro fatto, congratulazioni a Nico e Sebastian. Ci siederemo assieme per capire cosa migliorare. Cosa penso? Penso a tornare e vincere la prossima volta".

Poi più a mente fredda, in conferenza stampa, ha aggiunto: "È accaduto tutto rapidamente, non ricordo bene. Analizzeremo quello che abbiamo sbagliato, come squadra. Io mi fido del team, ero convinto che fosse la scelta giusta, tutto qui, purtroppo non lo è stata. La fiducia nelle scelte future del team comunque resta. Se c'è stata confusione nel team durante la safety car io non lo so, stavo guidando".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie