F1: Mercedes secondo azionista di maggioranza Aston Martin

Mercedes diventa uno dei due maggiori azionisti di Aston Martin, creando con il marchio britannico una partnership globale che durerà almeno sino al 2027.

F1: Mercedes secondo azionista di maggioranza Aston Martin

Mercedes è destinata a diventare uno dei maggiori azionisti di Aston Martin, in parallelo con l'aumento della cooperazione tecnica tra le due Case.

Anche se l'annuncio di oggi è focalizzato sul business delle auto di produzione, i legami tra i due marchi avranno risvolti molto importanti anche nei rispettivi programmi di Formula 1, che stanno già andando in parallelo, con la cooperazione consentita dalle regole imposte dalla FIA.

Il nome Aston Martin tornerà nel Circus iridato dal prossimo anno, quando l'attuale team Racing Point sarà rinominato e, di pari passo, l'arrivo di Sebastian Vettel come pilota di punta e ambasciatore del marchio.

Lo staff di progettazione delle vetture stradali è già al lavoro. Questo proseguirà nella nuova sede della Casa, che diverrà Silverstone. Stiamo parlando della medesima sede del team di Formula 1.

Mercedes aumenterà la sua partecipazione nella Casa britannica arrivando al 20%, fornendo anche quello che Aston Martin chiama "Accesso a una gamma di tecnologie di livello mondiale, rta cui l'architettura dei propulsori per veicoli convenzionali, ibridi ed elettrici) e l'architettura elettrica/elettronica orientata al futuro per tutti i lanci delle vetture da qui al 2027".

Il boss del team Mercedes-AMG di Formula 1, Toto Wolff, è già azionista Aston Martin a tutolo privato. Il proprietario e presidente esecutivo di Aston, Lawrence Stroll, ha sottolineato l'importanza della cooperazione estesa con Stoccarda.

"Questo è il momento di trasformazione per Aston Martin. E' il risultato di 6 mesi di enormi sforzi per posizionare l'azienda in una situazione di successo al fine di cogliere l'enorme ed entusiasmante opportunità che ci attende".

"Sono estremamente soddisfatto dei progressi compiuti sino a oggi e del fato che siamo in anticipo sui tempi previsti, nonostante si sia operato in tempi così complicati a causa della pandemia da COVID".

"Oggi facciamo un altro passo avanti molto importante, poiché la nostra partnership a lungo termine con Mercedes-Benz aumenta di livello. La stessa Mercedes diventa uno dei maggiori azionisti dell'azienda. Grazie a questo nuovo accordo ci assicuriamo l'accesso a tecnologie di livello mondiale per sostenere i nostri piani di espansione a lungo termine riguardo le nostre vetture, compresi propulsori ibridi ed elettrici".

Stroll ha anche annunciato nuovi importanti azionisti come Zelon Holding e Permian Investment Partners. Io e i miei co-investitori siamo pienamente impegnati a realizzare questo piano. E la nostra partecipazione a questa nuova importante tornata di finanziamenti dimostra sia la nostra fiducia nelle prospettive dell'azienda, sia il nostro impegno per il futuro successo di Aston Martin".

"Questo è proprio un cambiamento completo di strategie. Ora abbiamo il team, i partner, il piano e i finanziamenti giusti per trasformare l'azienda in uno dei più grandi marchi di auto di lusso al mondo".

condividi
commenti
F1: ecco perchè non si è scatenata la guerra dei motori
Articolo precedente

F1: ecco perchè non si è scatenata la guerra dei motori

Articolo successivo

F1 2023: limite di 30 milioni di dollari per i due piloti

F1 2023: limite di 30 milioni di dollari per i due piloti
Carica i commenti