Mercedes legale: bocciata la protesta Red Bull sul plenum

La Federazione Internazionale ha risposto alla richiesta di chiarimenti che la Red Bull aveva presentato contestando il plenum del motore Mercedes, sostenendo di non aver registrato niente di illegale nell'uso del 6 cilindri di Brixworth. Secondo Auto Motor und Sport i controlli non hanno mostrato anomalie sulla power unit di Brixworth, confermando quanto avevamo anticipato in Olanda

Mercedes legale: bocciata la protesta Red Bull sul plenum

Quando la polemica è esplosa nel GP d’Olanda l’avevamo detto subito che non avrebbe portato a niente. E così è stato. La Red Bull Racing aveva scritto alla FIA mandando una richiesta di chiarimento regolamentare alla FIA sulla power unit Mercedes.

La squadra di Milton Keynes voleva sapere se l’incremento di prestazioni della power unit di Brixworth dopo Silverstone, valutata in una ventina di cavalli nelle fasi di accelerazione, fosse legale oppure no, lasciando intendere che a Brixworth avessero trovato il modo di raffreddare l’aria destinata al plenum del 6 cilindri, bypassando il sensore della FIA.

All’articolo 5.6.8 del Regolamento Tecnico di F1 si legge che: "La temperatura dell'aria del plenum del motore deve essere superiore di oltre dieci gradi alla temperatura ambiente".

La misurazione tiene conto di una media sul giro, perché questa varia a seconda dell’utilizzo del motore e della portata di aria che arriva dall’intercooler: è più fredda ai bassi regimi, e diventa più calda a quelli alti, per cui ci possono essere picchi nei quali non si leggono i previsti dieci gradi in più.

Leggi anche:

La conformità viene misurata dal sensore FIA installato nel plenum: ma i commissari di Jo Bauer non hanno riscontrato anomalie, sebbene i tecnici Red Bull (imbeccati dagli ex Mercedes approdati a Milton Keynes?) avessero il dubbio è che il plenum Mercedes, molto più grande rispetto alla versione 2020 permetta un passaggio d’aria che varia in funzione della portata, saltando la lettura del sensore e portando ai bassi regimi un flusso più fresco.

Secondo Auto Motor und Sport tedesco la Federazione Internazionale avrebbe risposto alla Red Bull Racing che nulla di illegale è stato registrato per cui il motore Mercedes è conforme. Scommettiamo che l’unità che la Honda fornirà al team di Milton Keynes l’anno prossimo disporrà di un plenum bello grande?

condividi
commenti
Williams: ecco perché la crescita non è solo merito di Russell
Articolo precedente

Williams: ecco perché la crescita non è solo merito di Russell

Articolo successivo

Allison entra nel progetto di Coppa America di Ineos Team UK

Allison entra nel progetto di Coppa America di Ineos Team UK
Carica i commenti