Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Svizzera
Formula 1 GP del Canada

F1 | Mercedes: in arrivo un nuovo fondo per il GP di Spagna

La Mercedes vuole dare un'accelerata allo sviluppo della W15 e al Gran Premio di Spagna introdurrà un nuovo fondo, che spera possa consentire un altro passo avanti dopo quello fatto con la nuova ala anteriore.

George Russell, Mercedes F1 W15

Lo scorso fine settimana, a Montreal, il costruttore tedesco ha concretizzato il suo weekend più competitivo in questa stagione, con George Russell che ha conquistato la pole position ed il terzo posto in gara, proprio davanti al compagno di box Lewis Hamilton.

Ma il risultato non è stato probabilmente quello che la squadra avrebbe potuto sperare, visto che la velocità della sua W15 è stata molto elevato in diversi momenti del fine settimana.

La nuova ala anteriore introdotta dalla Mercedes per completare un recente aggiornamento sembra aver trasformato le caratteristiche di bilanciamento della vettura, suggerendo che la squadra ha finalmente iniziato a capire i segreti dell'attuale macchina ad effetto suolo.

Con la previsione di ulteriori sviluppi, tra cui un nuovo fondo per la prossima gara in Spagna, il team principal Toto Wolff ha ammesso che la sua squadra si sta finalmente allontanando dalle difficoltà incontrate in passato, quando gli aggiornamenti non davano i risultati sperati.

"Credo che da Imola in poi abbiamo fatto i passi giusti e abbiamo montato sulla vettura parti che funzionano, cosa che negli ultimi due anni ci ha messo in difficoltà", ha detto.

"Ora sembra che stiamo aumentando le prestazioni ogni fine settimana ed abbiamo anche nuove cose in arrivo, nuove parti a Barcellona che dovrebbero aiutarci. Quindi spero vivamente che potremo continuare questa traiettoria positiva".

Sebbene l'attenzione per il passo avanti compiuto dalla Mercedes si sia concentrata sulla nuova filosofia dell'ala anteriore, Wolff afferma che i miglioramenti apportati alla vettura sono molto più importanti.

Mercedes W15 nose and front wing detail

Mercedes W15 nose and front wing detail

Photo by: Giorgio Piola

I progressi sono stati aiutati anche da una serie di modifiche e da una migliore comprensione delle strutture di flusso, che stanno aiutando a sbloccare il potenziale della vettura.

"A volte, quando si introduce una parte molto visibile come la carrozzeria o l'ala anteriore, si parla di ciò che ha cambiato le prestazioni”, ha detto. "Ma la verità è che nelle ultime tre gare abbiamo introdotto tante nuove parti, visibili ed invisibili all'occhio, che hanno contribuito a migliorare le prestazioni".

"Credo che questo sia il momento in cui questi guadagni marginali hanno un effetto positivo. È stato uno sforzo enorme da parte della fabbrica, quindi credo che la ruota abbia iniziato a muoversi davvero".

Il ritmo di Russell in alcuni momenti del GP del Canada lo ha messo alla pari con Red Bull e McLaren, ma un paio di errori si sono rivelati costosi nell'ottica di provare a lottare per la vittoria.

Sebbene ci sia stato un senso di delusione per il risultato finale, con entrambi i piloti Mercedes insoddisfatti delle proprie prestazioni, Wolff ha detto che i sentimenti negativi erano in realtà un segno di quanto la squadra avesse fatto bene.

“Penso che quando si arriva al terzo e quarto posto da dove siamo arrivati noi, allora è una gara positiva”, ha detto. "terzo e quarto è molto meglio di quanto abbiamo fatto in precedenza nelle ultime gare. Quindi è positivo".

"Ma credo che entrambi i piloti abbiano visto che c'era di più, perché avremmo potuto guadagnare una o due posizioni, ed è per questo che prevale una sorta di sentimento negativo. Ma se avessimo dato loro il terzo e il quarto posto prima del weekend, probabilmente l'avrebbero preso".

Quando gli è stato domandato se dopo la gara pensava che la Mercedes avesse una macchina in grado di vincere, Wolff ha risposto: "Forse per qualche minuto l'abbiamo sognato, ma in realtà probabilmente no".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Ferrari: il problema alla PU di Leclerc è costato 80 cavalli
Articolo successivo F1 | Ricciardo: un problema alla frizione ha causato il jump start

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Svizzera