Mercedes: gli esuberi restano tutti a Brackley!

La squadra campione del mondo di F1 ha deciso di non disperdere il know how acquisito: smentito il passaggio di una quarantina di addetti all'Aston Martin, come la Ferrari gira personale alla Haas. I mille dipendenti verranno distribuiti sui diversi progetti in allestimento a Brackley a partire dalla barca dell'America’s Cup, per arrivare alle forniture dei team clienti e ai progetti esterni alla F1.

Mercedes: gli esuberi restano tutti a Brackley!

Il limite imposto dal budget cap di 145 milioni di dollari (118 milioni di euro) previsto dal regolamento di Formula 1 2021, ha costretto le squadre a rivedere completamente il loro modello organizzativo.

Nei giorni scorsi abbiamo trattato l’argomento in merito al numero di team chiamati a questa complessa operazione, che di fatto sono coloro che nelle stagioni precedenti hanno avuto a disposizione budget superiori a quello che consente oggi la FIA, ovvero Mercedes, Ferrari, Red Bull e, in forma minore, Renault e McLaren.

Il cuore del problema è la spesa relativa al personale, una voce che varia molto a seconda dei team, visto che gli organici passano dai quasi mille dipendenti di Mercedes e Ferrari, ai 650 stimati per la Renault.

Le stesse squadre hanno confermato di aver considerato piani alternativi per poter garantire il posto di lavoro al personale in esubero e, tra i progetti varati, ci sono quelli che riguardano cooperazioni con altri team.

In casa Mercedes, ovvero la squadra chiamata ai ‘tagli’ maggiori insieme alla Ferrari, si è però data una priorità ad un aspetto: tenere il più possibile il know-how all’interno del team.

Le regola del budget cap sono ferree per chi opera nell’ambito del programma Formula 1, ma se il personale è delegato ad attività alternative, pur rimanendo in azienda non è soggetto ad alcun vincolo.

Il gruppo in esubero a Brackley è stato in parte dirottato al progetto America’s Cup (un programma non di secondo piano nell’economia della sede di Brackley), poi sono state ben separate le attività che riguardano i progetti per team clienti.

In particolare la sezione cambi, dove alla fornitura per l'Aston Martin si è aggiunta anche quella per la Williams nel 2022. Mercedes ha anche acquisito delle commesse di lavoro per delle aziende esterne, che al di là di un’utile operativo contribuiscono a tenere nella sede di Brackley tutti gli esuberi del programma Formula 1.

Il team campione del Mondo ha fatto capire di non aver assecondato la possibilità di spostare del personale in Aston Martin, proprio per il motivo legato al know-how.

Per quanto il mercato dei tecnici, soprattutto in Inghilterra, sia sempre molto frenetico, la possibilità che del personale in prestito possa accettare offerte lavorative dalla squadra presso cui presta servizio è indubbiamente più elevata rispetto a chi opera internamente. Nel dubbio, meglio mantenere tutti all’interno delle più rassicuranti mura della propria sede.

condividi
commenti
AlphaTauri: la conferma di Gasly per continuare a progredire
Articolo precedente

AlphaTauri: la conferma di Gasly per continuare a progredire

Articolo successivo

Bottas: "Niente giochi alla Rosberg per battere Hamilton"

Bottas: "Niente giochi alla Rosberg per battere Hamilton"
Carica i commenti