Domenicali: "Da migliorare trazione e velocità di punta"

Alonso si aggrappa al quinto posto, ma davanti mette McLaren, Red Bull e anche Mercedes e Lotus!

Domenicali:
La Scuderia Ferrari lascia Melbourne con dieci punti all’attivo, frutto del quinto posto di Fernando Alonso. Ritiro invece per Felipe Massa dopo una collisione con Senna al 47. giro, quando si trovava in 13. posizione. Fernando ha effettuato una gara impostata su due soste, utilizzando le gomme Pirelli Soft alla partenza e poi le Medium nelle due rimanenti porzioni della corsa. Felipe, partito anch’egli con le Soft, ha effettuato una sosta in più, sia perché ha sofferto più del compagno di squadra il degrado degli pneumatici sia perché ha approfittato della neutralizzazione per cambiare pneumatici. Stefano Domenicali: “E’ chiaro che non possiamo certo essere contenti per un quinto posto ma, per come si erano messe le cose ieri, quello di Fernando è un risultato positivo, frutto soprattutto dell’ennesima ottima prestazione del pilota spagnolo. La brutta domenica di Felipe è figlia del sabato che l’ha preceduta: il bilanciamento della vettura non era a posto e lui l’ha pagato soprattutto in termini di degrado degli pneumatici: peccato perché una bellissima partenza gli aveva permesso di entrare subito nei primi dieci. Sappiamo che la vettura di questo weekend non è quella che volevamo alla vigilia di questa stagione ma oggi abbiamo visto anche una situazione un po’ diversa rispetto a quella di ieri, soprattutto per quanto riguarda Fernando che, nella prima parte, non aveva certamente un passo così distante dai primi. La Safety-car non ci ha dato una mano e dopo la fine della neutralizzazione il passo di Fernando non era più altrettanto competitivo e ha sofferto per tenersi dietro la Williams di Maldonado. Vorrei sottolineare il rendimento della squadra nei pit-stop: dati alla mano, siamo stati i più veloci sia come prestazione assoluta che come media. Ci tengo a dirlo perché abbiamo lavorato tantissimo su questo fronte: già nella seconda parte del 2011 la situazione era migliorata e oggi abbiamo fatto ancora un passo avanti. Sappiamo che dobbiamo alzare il livello di prestazione della vettura: per quello che si è visto qui in Australia ci sono tante squadre a poca distanza l’una dall’altra e basta un progresso anche non enorme per guadagnare diverse posizioni. Sappiamo quali sono le aree principali su cui dobbiamo lavorare – trazione e velocità di punta in primis – e dobbiamo accelerare al massimo lo sviluppo per portarci il più presto possibile all’altezza dei migliori”. Fernando Alonso: “Sapevamo che sarebbe stata una gara molto complicata e sono contento di averla conclusa con un buon bottino di punti. Ho fatto una bella partenza e alcuni sorpassi nella prima parte e poi, dopo la safety-car, c’è stata la dura battaglia con Maldonado: quando ho visto che era uscito di pista ho tirato il fiato perché ormai era qualche giro che mi era davvero vicino: ero più lento di Pastor e dovevo soltanto cercare di difendermi, usando il KERS in alcuni punti specifici. Mi spiace per lui perché finire una gara così è davvero un peccato. Fra i punti positivi di questa giornata dobbiamo considerare la partenza, i pit-stop e la strategia. Oggi la macchina era migliore rispetto a ieri ed eravamo più vicini ai primi. Dobbiamo però lavorare ancora tantissimo per raggiungere quelli che ci stanno davanti come prestazione: non solo McLaren e Red Bull ma anche Mercedes e Lotus. Siamo probabilmente a un secondo dalla pole e ci sono sette od otto squadre molto vicine fra loro: in un certo senso è una buona notizia perché se miglioriamo di qualche decimo allora possiamo guadagnare diverse posizioni. La settimana prossima in Malesia sarà la prova del fuoco per tutti perché quello di Sepang è un circuito molto esigente, sia per le vetture che per le gomme”. Felipe Massa: “Un weekend davvero negativo per me. Già ieri ho sofferto a causa di un cattivo bilanciamento della vettura e oggi è andata forse ancora peggio perché dopo pochi giri ero in difficoltà con gli pneumatici. Avevo fatto una bella partenza ed ero riuscito a guadagnare diverse posizioni e speravo di poter concludere in zona punti. Abbiamo cercato di anticipare la prima sosta ma anche con il secondo treno di gomme Soft abbiamo avuto gli stessi problemi: la macchina scivolava e il degrado era molto maggiore rispetto agli altri. E dire che non stavo certo guidando in maniera aggressiva, anzi cercavo di fare attenzione a non stressare gli pneumatici ma non c’era niente da fare e anche con le Medium le cose non sono cambiate. Dobbiamo capire perché non siamo riusciti a ritrovare il giusto bilanciamento della vettura, come lo avevamo ad esempio ai test di Barcellona. Quanto al contatto con Senna credo che possa essere considerato un incidente di gara. Una Toro Rosso ha provato a passarmi all’esterno alla Curva 3 e Bruno ha avuto una miglior trazione all’interno e siamo entrati affiancati nella Curva 4: lì ci siamo agganciati ed è finita come avete visto”. Pat Fry: “Per quello che si è visto in questo fine settimana la nostra prestazione in gara è migliore rispetto a quella in qualifica. Oggi Fernando ha fatto una bellissima corsa ed è riuscito a portare a casa dei punti importanti. Peccato per Felipe: dobbiamo capire perché la sua vettura non era a posto da ieri e oggi se ne sono viste ulteriormente le conseguenze. Entrambi hanno fatto una bella partenza e hanno gestito al meglio la prima curva, recuperando così sin da subito il terreno perduto ieri pomeriggio: senza quel primo giro sarebbe stata dura perché ci sono tante vetture molto veloci e sarebbe stata un’impresa superarle. La Safety-car è entrata nel momento peggiore per Fernando ma non so se saremmo comunque riusciti a tenere dietro Webber nell’ultima parte di gara. Siamo indietro comunque rispetto ai migliori, anche se non tanto quanto si era visto ieri. Dobbiamo lavorare molto, questo è certo. La prossima settimana in Malesia avremo ancora una gara difficile: dovremo cercare di adattare la macchina al meglio alle caratteristiche del circuito di Sepang”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie