Vettel: "Dobbiamo migliorare la gestione delle gomme"

Secondo il pilota della Red Bull è in questo che hanno fatto la differenza Lotus e Ferrari oggi

Vettel:
Dopo la perentoria pole position conquistata nella mattinata di Melbourne, i bookmakers indicavano Sebastian Vettel come il grande favorito per il Gp d'Australia, ma questa volta il tre volte campione del mondo ha deluso le aspettative, dovendo accontentarsi del terzo posto alle spalle del sorprendente Kimi Raikkonen e di un determinato Fernando Alonso. Il tedesco comunque non ha voluto fare drammi al termine della corsa, anche se ha lamentato qualche problemino nella gestione delle gomme da parte della Red Bull. "Nel complesso sono soddisfatto del terzo posto, anche se quando parti dalla pole position vorresti sempre vincere. Credo che la cosa più importante sia il passo dimostrato dalla monoposto nell'arco del weekend. Il team ha lavorato con grande calma e sembra che il nostro trend stia proseguendo da dove lo abbiamo lasciato alla fine dell'anno scorso. Abbiamo sicuramente un po' di lavoro da fare per quanto riguarda la gestione delle gomme, perchè non avremmo potuto fare due soste" ha detto Seb in conferenza stampa. Nel secondo stint ha dovuto fare i conti anche con la Force India di Adrian Sutil, che lo ha tenuto dietro per diversi giri. Secondo lui però non è stato questo a compromettere le sue chance di vittoria: "Chiaramente non ci ha aiutato stare dietro a Sutil per così tanti giri, ma se avessi avuto un ritmo sufficiente lo avrei sorpassato, quindi evidentemente non sono stato abbastanza veloce. Pensavo di esserlo, gli sono arrivato addosso, ma non sono riuscito a superarlo. Ovviamente rimanere nel traffico porta delle implicazioni negative per le gomme, anche perchè hanno iniziato a pressarmi anche da dietro, ma non avevo troppa paura perchè sapevo anche pure loro avrebbero avuto i problemi che aveno io con la vettura che mi precedeva". Il problema questa volta è stato semplicemente che la Lotus e la Ferrari erano più competitive della sua RB9: "Comunque, contando l'intera durata della corsa, non credo che i giri dietro a Sutil abbiano avuto un peso così grande, anche perchè dopo la sosta siamo riusciti a superarlo. Alonso si era fermato un giro prima di me e aveva delle gomme fresche, quindi è riuscito a saltarci davanti. Detto questo, negli ultimi due stint è stato più rapido di noi ed è andato via. Devo ammettere poi che ci siamo ritrovati con una posizione in meno rispetto alle aspettative, perchè c'era anche Kimi che non avevo calcolato e che invece era davanti a tutti". Entrando più nel dettaglio, al momento il punto debole della sua monoposto sembra la gestione delle gomme: "Secondo me alla fine il passo puro c'era: in qualifica siamo stati molto veloci, così come nei primissimi giri della gara, però poi andando avanti nella gara non siamo riusciti a reggere il ritmo imposto da Fernando e soprattutto da Kimi. Noi non siamo riusciti a tenergli testa soprattutto a livello di gestione delle gomme. E' stata una gara molto dura ed è comunque positivo essere sul podio alla fine".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie