Webber, quarto, si rammarica per il via lento

Webber, quarto, si rammarica per il via lento

Il pilota australiano non riesce a partire bene ma crede nel potenziale della Red Bull Racing

A Mark Webber l'aria di casa non fa bene: a Melbourne, davanti al sua pubblico, non riesce mai a trarre delle grandi soddisfazioni, ma il pilota australiano della Red Bull Racing non si cruccia. Tutto sommato il quarto posto gli sta bene, tanto più che ha rimediato con una gara consistente all'ennesima partenza sbagliata: ha perso ben tre posizioni nelle prime batture della corsa... "E tutto sommato mi è anche andata bene - ammette sincero Mark - perché non ho visto cosa è successo all'uscita della prima curva quando sono rimasto chiuso in un sandwich. Nel contatto, per fortuna, la monoposto non ha riportato danni e dopo un paio di giri guardinghi ho ripreso un buon passo". Il piazzamento, quindi, non è male? "La monoposto mi è parsa molto buona nel primo stint con le gomme soft anche se avevano patito la toccata, mentre poi con le morbide ho fatto più fatica. Devo ammettere che siamo stati un po' fortunati per l'ingresso della Safety car e alla fine ero anche più veloce di Lewis, ma questa è una pista dove non è facile sorpassare. Penso che in Malesia la msuica possa essere molto diversa". Mark è fiducioso sul potenziale della Red Bull Racing... "Oggi possiamo andare a letto più tranquilli rispetto a ieri sera: abbiamo mostrato che la Red Bull Racing c'è anche quest'anno. E' stato un inizio duro e difficile, ma ci siamo...".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie