F1 | McLaren: riscontrata una crepa nel telaio di Ricciardo

Andreas Seidl ha affermato come la perdita di potenza della power unit Mercedes, che ha costretto Ricciardo al ritiro, sia derivata da una crepa nel telaio nella zona dove è installato il motore.

F1 | McLaren: riscontrata una crepa nel telaio di Ricciardo

Il weekend del Brasile non ha sorriso alla McLaren. Il team di Woking ha visto aumentare ancora il distacco dalla Ferrari nel campionato Costruttori con il team di Maranello che, grazie al quinto posto di Charles Leclerc ed al sesto di Carlos Sainz, adesso può godere di 31,5 punti di vantaggio.

Per la McLaren, dopo una Sprint Qualifying tutto sommato positiva che ha visto Lando Norris chiudere in sesta piazza davanti a Leclerc, la gara della domenica è stata disastrosa sin dal via.

Norris, in partenza, si è scontrato con Carlos Sainz ed ha rimediato la foratura della posteriore sinistra retrocedendo subito in fondo al gruppo per poi chiudere in decima posizione, mentre Ricciardo è stato costretto al ritiro per un problema legato alla perdita di potenza della sua power unit Mercedes.

Andrea Seidl, team principal della McLaren, ha spiegato cosa sia accaduto sulla vettura dell’australiano evidenziando come, dopo una iniziali analisi, sia emersa una crepa nel telaio che ha comportato il danneggiamento della power unit.

“Abbiamo avuto una perdita di potenza in pista. Dalle prime indagini abbia riscontrato un problema tecnico, una crepa nel telaio nella zona dove è installata la power unit. Adesso dovremo effettuare ulteriori approfondimenti, ma potrò dare maggiori informazioni in Qatar”.

Daniel Ricciardo, McLaren MCL35M, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21

Daniel Ricciardo, McLaren MCL35M, Sebastian Vettel, Aston Martin AMR21

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

Seidl ha poi parlato della gara complicata disputata da Lando Norris e partita subito in salita a seguito del contatto al via avvenuto con Sainz. Secondo il team principal della McLaren l’episodio è stato un semplice, ma sfortunato, incidente di gara costato però caro al suo pilota.

“Lando ha effettuato un’ottima partenza a differenza di Carlos. Norris non aveva dove andare ed all’esterno lo spazio è davvero ridotto. Sfortunatamente si è toccato con la vettura di Sainz ed ha rimediato una foratura. È stato un incidente di gara”.

“Lando ha comunque effettuato una bella rimonta nonostante una vettura danneggiata”.

Un po' di amarezza è invece emersa dalle parole di Daniel Ricciardo. L’australiano, apparso in ombra in questo weekend, ha dovuto alzare bandiera bianca a causa del guasto riscontrato sulla sua power unit, ma ha ammesso che contro la Ferrari ci sarebbe stato ben poco da fare a meno di azzardi con la strategia.

“Sapevamo che la loro strategia era su due soste. Credo che avessero un passo migliore del nostro, ma forse con la nostra strategia avremmo potuto metterli in difficoltà”.

“Improvvisamente abbiamo accusato una perdita di potenza e siamo stati costretti a ritirare la vettura. Peccato, ma in gara abbiamo vissuto una giornata decisamente più promettente di quanto visto al sabato. Cercheremo di prendere gli aspetti positivi e di sfruttare la nuova possibilità che avremo questo fine settimana”.

condividi
commenti
F1 | Minardi: "Lewis straordinario, ma non si slacciano le cinture"
Articolo precedente

F1 | Minardi: "Lewis straordinario, ma non si slacciano le cinture"

Articolo successivo

F1 | McLaren smentisce l'acquisto del gruppo da parte di Audi

F1 | McLaren smentisce l'acquisto del gruppo da parte di Audi
Carica i commenti