F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

McLaren MCL35M: a Silverstone con le prime modifiche

Ecco le prime novità tecniche che sono apparse sulla monoposto papaya spinta dalla power unit Mercedes: nel filming day di martedì svolto a Silverstone sono stati cambiati i deviatori di flusso ai lati delle pance ed è comparso un flap sul fondo davanti alle ruote posteriori.

McLaren MCL35M: a Silverstone con le prime modifiche

Era prevedibile che la McLaren MCL35M che si è vista nelle immagini della presentazione di lunedì sera sarebbe stata diversa da quella che poi effettivamente ha girato a Silverstone martedì per il primo filming day.

Daniel Ricciardo e Lando Norris hanno potuto percorrere i 100 km concessi dalla FIA per le riprese commerciali nonostante il maltempo che ha condizionato lo shake down della monoposto papaya e i primi riscontri sembrano positivi perché i due piloti non avrebbero registrato problemi importanti, segno che l’assemblaggio del primo esemplare è stato fatto a regola d’arte.

McLaren MCL35M ripresa nel filming day di Silverstone con le prime modifiche rispetto al lancio

McLaren MCL35M ripresa nel filming day di Silverstone con le prime modifiche rispetto al lancio

Photo by: McLaren

Dalle immagini estrapolate da un filmato siamo in grado di mostrarvi le prime modifiche che sono state portate alla MCL35M: la vettura di Woking che è tornata alla motorizzazione Mercedes dopo sei anni ha girato con delle novità di natura aerodinamica.

La più vistosa riguarda il deviatore di flusso ai lati delle pance: lunedì sera era composto da tre elementi simili a quelli che si erano visti alla fine della stagione 2020: i primi due più bassi e orizzontali, mentre il terzo era verticale a fare da "candelabro" per arrivare poco oltre l’ala centrale che carena il cono anti-intrusione laterale.

A Silverstone, invece, la porzione centrale (freccia blu) è stata sostituita dalla comparsa di una griglia composta da tre flap che si allacciano al primo elemento (freccia blu). Poco sotto si è aggiunta una vera e propria saracinesca con quattro elementi orizzontali che arrivano a collegarsi con il fondo, riproponendo una soluzione che si era già osservata alla conclusione del campionato scorso.

McLaren MCL35, dettaglio del barge board al GP dell'Eifel

McLaren MCL35, dettaglio del barge board al GP dell'Eifel

Photo by: Giorgio Piola

Non c'è dubbio che Peter Prodromou si stia ispirando ai canoni aerodinamici della Mercedes che ha fatto scuola l'anno scorso con la W11.

Ed è interessante notare come il boomerang che fa da “coperchio” al barge board sia sagomato in modo tale da incanalare il flusso proprio nelle nuove feritoie.

McLaren MCL35: ecco il flap visto in Austria davanti alla ruota posteriore

McLaren MCL35: ecco il flap visto in Austria davanti alla ruota posteriore

Photo by: Giorgio Piola

E non è passato inosservato nemmeno che davanti alla ruota posteriore sia ricomparso il lungo deviatore di flusso perpendicolare al senso di marcia che ha caratterizzato alcuni GP del 2020, segno che c’è la volontà di recuperare il carico aerodinamico del 10% che sarebbe andato perduto con l’introduzione delle nuove regole (il taglio del fondo e il divieto degli slot sul marciapiede).

condividi
commenti
Williams torna a collaborare con OMP Racing
Articolo precedente

Williams torna a collaborare con OMP Racing

Articolo successivo

Williams FW43B: shakedown a sorpresa a Silverstone

Williams FW43B: shakedown a sorpresa a Silverstone
Carica i commenti