F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

McLaren: gli sviluppi costringeranno Ferrari a cambiare i piani?

La squadra di Woking in Spagna ha corso con il nuovo fondo a Z dotato dei due flap e dell'ala anteriore nuova, mentre nel retrotreno c'erano le nuove brake duct con diversi flap. I tecnici diretti da James Key spingono sullo sviluppo della MCL35 M per difendere la terza posizione nel mondiale Costruttori dalla Ferrari. La squadra del Cavallino dovrà rivedere i suoi piani, visto che il 95% dello staff di Cardile è giù sulla monoposto 2022?

McLaren: gli sviluppi costringeranno Ferrari a cambiare i piani?

La sfida Ferrari – McLaren si giocherà anche sugli sviluppi tecnici? La squadra di Woking dopo quattro GP dispone di 5 punti di vantaggio su quella del Cavallino nel mondiale Costruttori, ma la Scuderia a Barcellona ha recuperato sei lunghezze sulle monoposto “papaya”.

La McLaren finora ha mostrato una grande vivacità tecnica introducendo in Portogallo e Spagna una serie di aggiornamenti nel tentativo di difendere il… podio dalle Rosse dietro a Mercedes e Red Bull.

Se Laurent Mekies, vice di Mattia Binotto, a Montmelò ha detto chiaramente che lo staff tecnico di Maranello è già impegnato al “…90 o 95% al progetto della monoposto 2022”, a Woking non si fermano perché porteranno altre novità sulla MCL35M.

"Dal primo test di quest'anno in poi, abbiamo sempre portato degli aggiornamenti alla macchina, nel tentativo di migliorare le prestazioni -ha detto Andreas Seidl – si sono viste modifiche in Portogallo e nelle prove libere in Spagna. Il nostro piano di lavoro prevede ulteriori aggiornamenti nelle prossime gare".

Saidl ammette che non è lontano il momento in cui lo staff tecnico diretto da James Key si dedicherà alla monoposto a effetto suolo, perché più avanti i cambiamenti saranno di minore portata rispetto a quelli visti finora.

In Spagna i due piloti, Daniel Ricciardo e Lando Norris, hanno corso con l’ultima evoluzione del fondo, dopo che nelle prove libere avevano fatto delle prove comparative fra la versione con il taglio del marciapiede a Z e quella senza.

La MCL35 M ha puntato sul pavimento a Z già visto in Portogallo dotato di due flap arcuati che sono stati aggiunti, seguendo la linea di sviluppo che hanno seguito altri team in quell’area. La McLaren ha lavorato sodo per migliorare la “papaya” e le modifiche non hanno riguardato solo il fondo, ma anche l’ala anteriore e le brake duct posteriori con diverse alette.

McLaren MCL35M confronto dell'ala anteriore fra la versione vecchia e quella nuova

McLaren MCL35M confronto dell'ala anteriore fra la versione vecchia e quella nuova

Photo by: Giorgio Piola

La strategia McLaren di protrarre gli sviluppi costringerà la Ferrari a modificare i suoi piani, oppure a Maranello sono tranquilli di poter piegare la squadra di Woking con il materiale che hanno già deliberato?

condividi
commenti
Podcast: Elio de Angelis, il pianista gentiluomo della Formula 1
Articolo precedente

Podcast: Elio de Angelis, il pianista gentiluomo della Formula 1

Articolo successivo

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams

Mick Schumacher: dopo 4 gare se la gioca già con la Williams
Carica i commenti