F1: McLaren apre alla vendita di quote del team

condividi
commenti
F1: McLaren apre alla vendita di quote del team
Di:
18 giu 2020, 07:28

La McLaren sta valutando la possibilità di vendere una quota fino al 30% del team di Formula 1, nel tentativo di ottenere dei fondi extra per migliorare il suo livello di competitività.

Negli ultimi mesi, il McLaren Group si è messo alla ricerca di fondi, essendo stato colpito duramente dalla crisi innescata dalla pandemia del COVID-19, che ha costretto anche a numerosi licenziamenti.

Tuttavia, una fonte ha confermato a Sky News che il piano della vendita riguarda solamente le azioni della McLaren Racing, che comprende anche il team di Indycar oltre a quello di F1.

La McLaren vede l'introduzione del budget cap di 145 milioni di dollari nel 2021 come un'opportunità per provare ad avvicinarsi ai tre top team.

Considera quindi essenziale avere la possibilità di arrivare a spendere il massimo, soprattutto nel 2021, quando si svilupperà la nuova generazione di monoposto, ed avere così la possibilità di risalire la china.

Leggi anche:

Al momento la McLaren Racing ha gli stessi azionisti della casa madre, quindi la vendita di una partecipazione del team comporterebbe una qualche forma di ristrutturazione.

Circa il 56% del McLaren Group è di proprietà della Mumtalakat Holding Company del Bahrain, il 14% di Mansour Ojjeh e il 10% di Michael Latifi, mentre il restante 20% è suddiviso tra gli azionisti di minoranza.

Latifi è stato collegato ad un investimento in Williams, avendo già concordato un prestito alla squadra di Grove, e se ciò dovesse accadere, resta da vedere se questo avrà un impatto nel suo coinvolgimento a lungo termine con la McLaren.

Il mese scorso, il McLaren Group ha annunciato l'intenzione di ridurre il personale, con il reparto racing che dovrebbe essere ridotto di circa 70 unità.

Per quanto riguarda la ricerca più ampia di finanziatori, la compagnia ha spiegato: "Stiamo attualmente esaminando una serie di potenziali alternative di finanziamento, garantite e non, fino a 275 milioni di sterline, per rafforzare la nostra posizione a livello di liquidità. Sarà fornito un aggiornamento non appena ragionevolmente possibile".

Ferrari: Leclerc dà la sveglia a Maranello con la SF1000

Articolo precedente

Ferrari: Leclerc dà la sveglia a Maranello con la SF1000

Articolo successivo

Berro: "Irvine entrò in crisi quando doveva essere prima guida"

Berro: "Irvine entrò in crisi quando doveva essere prima guida"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Adam Cooper