Masi: "Le cinture di Kvyat in Portogallo non erano slacciate"

condividi
commenti
Masi: "Le cinture di Kvyat in Portogallo non erano slacciate"
Di:

La FIA ha svolto un'indagine sull'AlphaTauri di Daniil Kvyat che nel corso del GP del Portogallo si era lamentato via radio di avere le cinture di sicurezza slacciate dopo l'ultimo pit stop. In realtà nell'abitacolo del pilota russo si erano solo allentate e la squadra di Faenza ha modificato i sistemi di serraggio per cui il problema non si ripeterà più.

Si è conclusa l’indagine della FIA sulle cinture di sicurezza che si sono allentate sull’AlphaTauri di Daniil Kvyat durante il GP del Portogallo disputato a Portimao il mese scorso. Un filmato apparso in rete aveva mostrato un camera car del pilota russo che via radio si lamentava del fatto che le sue cinture di sicurezza si erano slacciate.

La Federazione Internazionale ha concluso che non si sono presentati dei problemi di sicurezza perché il team di Faenza dopo la gara lusitana è intervenuta cambiando i sistemi di bloccaggio delle cinture per cui l’inconveniente apparso in Portogallo non potrà più ripetersi.

Poco dopo l’ultimo pit stop Daniil si era aperto via radio dichiarando che "le mie cinture si sono slacciate di nuovo" e che "non è sicuro", mentre la risposta della squadra è stata di restare in pista e concludere gli ultimi 10 giri della gara fino alla bandiera a scacchi.

In questa stagione l’episodio di Kvyat si aggiunge a quello che aveva visto protagonista Charles Leclerc in occasione del del GP di Spagna nel mese di agosto. Il monegasco era finito in testacoda alla chicane e si era slacciato le cinture temendo di non riuscire a ripartire.

Charles aveva completato due giri di Barcellona con le cinture slacciate, prima di rientrare in pit lane dove i meccanici avevano provato a serrarle nuovamente.

Michael Masi, responsabile della sicurezza FIA e direttore di gara in F1, ha spiegato perché non c’è stato un intervento contro l’AlphaTauri:

"Ne abbiamo parlato – ammette Masi – abbiamo avviato un’indagine sulle cinture di sicurezza di Kvyat ed è emerso che non si erano slacciate, ma dall’indagine che abbiamo svolto parlando con il team è emerso che si erano solo allentate”.

“Il team è intervenuto subito per cambiare i sistemi di serraggio per cui il problema non si ripeterà più”.

Hamilton: "Vi racconto quello che non si vede in un mondiale"

Articolo precedente

Hamilton: "Vi racconto quello che non si vede in un mondiale"

Articolo successivo

Ghini: "I miti sono delicati: come nascono, possono morire"

Ghini: "I miti sono delicati: come nascono, possono morire"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Location Algarve International Circuit
Piloti Daniil Kvyat
Team Toro Rosso
Autore Franco Nugnes