Webber: "Giusto limitare l'uso dell'ala mobile"

L'australiano approva la nuova regola FIA anche se ammette di essersene dimenticato nei test di Jerez

Webber:
Mark Webber è soddisfatto: l’australiano della Red Bull Racing appoggia in pieno la scelta della FIA di limitare l’uso dell’ala mobile solo ai detection point, evitando l’utilizzo indiscriminato nelle prove libere e in qualifica. Mark, pilota sempre sensibile al tema della sicurezza, è intervenuto su Autosport per supportare la nuova scelta regolamentare della FIA: “Penso sia stata presa una buona decisione – ammette Webber – noi piloti avevamo fatto pressione perché ai arrivasse a definire l’uso del DRS in qualifica come in gara. Non penso che avesse molto senso per i piloti e per gli spettatori vedere le monoposto girare il venerdì e il sabato con il DRS aperto. Perché dovevamo affrontare dei rischi aggiuntivi se bastava regolamentarne l’uso?”. Schietto e sincero, Webber ha ammesso che nei primi test di Jerez talvolta ha azionato il DRS non ricordandosi della nuova norma: “Era la forza dell’abitudine – ha ammesso l’australiano – ma sono contento che si sia cambiato l’uso del DRS”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie