Marchionne a Maranello ha parlato con i tecnici

Marchionne a Maranello ha parlato con i tecnici

Il presidente si è informato sulla 666 che promette bene. Spaventa il trasloco della GeS a gennaio

Sergio Marchionne è stato alla Ferrari ieri. Il presidente del Cavallino ha dedicato la mattinata a parlare con il team principal, Marco Mattiacci, e i tecnici top della Gestione Sportiva, mentre nel pomeriggio ha preso contatti con i responsabili del prodotto, dopo aver preso possesso del suo ufficio che non è lo stesso di quello che è stato di Luca di Montezemolo.

Il nuovo capo di Maranello ha voluto essere rassicurato che lo sviluppo della 666, la prima monoposto di James Allison, procede per il verso giusto cancellando le voci che volevano la macchina 2015 peggiore, almeno in galleria del vento e in simulazione della F14 T. Per fortuna non è così, visto che all’inizio dello sgrossamento del lavoro aerodinamico la nuova Rossa risulterebbe già tre punti meglio della deludente monoposto che sta gareggiando quest’anno, nonostante siano state allargate le pance.

Non aspettiamoci una Formula 1 in grado di rivaleggiare con le Mercedes, ma certamente dovrà essere una macchina che, quanto meno, avrà corretto gli errori di quest’anno in materia di power-unit, distribuzione dei pesi e aerodinamica.

Marchionne al vertice tecnico del Cavallino ha chiesto il massimo impegno per risalire la china, ma ha capito che i tempi del rilancio non potranno essere così rapidi come forse si era immaginato.

L’ambiente all’interno del Reparto Corse è ancora in fibrillazione: la sensazione di molti è che la fase di discontinuità voluta da Marco Mattiacci non sia ancora arrivata a compimento, ma a mettere agitazione c’è anche il trasloco che il Reparto Corse dovrà fare fra il mese di gennaio e quello di marzo per prendere possesso della nuova, modernissima, Gestione Sportiva che è in via di ultimazione secondo i piani prestabiliti. Gli spostamenti dei reparti, infatti, avverranno proprio nel momento in cui la 666 inizierà il lavoro di sviluppo in pista: speriamo che non interferisca con la crescita della monoposto del 2015.

Nel frattempo è stata controllata la scocca di Kimi Raikkonen dopo le lamentele del pilota finlandese a seguito del Gp di Sochi e non sarebbero emerse delle particolari anomalie per cui Iceman continuerà ad usare la stessa scocca utilizzata in Russia.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen , Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie