F1 | Vettel inizia male ad Austin: power unit sostituita, è penalità

Sebastian Vettel va in penalità con la power unit Mercedes della sua Aston Martin. Il tedesco partirà dal fondo della griglia domenica, in una gara dove comunque si prepara a dar battaglia, data la presenza di punti di sorpasso evidenti dove può sfruttare al massimo il motore fresco

F1 | Vettel inizia male ad Austin: power unit sostituita, è penalità

Inizia in salita il fine settimana del GP degli USA di F1 per Sebastian Vettel. Il pilota Aston Martin non ha nemmeno infilato la tuta ed il casco e già sa che sarà chiamato ad una gara in rimonta: sulla sua AMR21 è stata sostituita la power unit, situazione che lo relega de facto - salvo sorprese dettate dall'evolversi del fine settimana - tra le ultime posizioni sulla griglia di partenza.

Leggi anche:

Dopo la pausa estiva, Seb non è più riuscito a performare sui livelli che tanto lui quanto Aston Martin si sarebbero aspettati al momento della firma del contratto. Il quattro volte iridato, infatti, è andato a punti solamente una volta negli ultimi nove GP, cogliendo un mesto diciottesimo posto in Turchia, risultato figlio anche di un azzardo che lo ha visto montare gomme slick medie con pista ancora bagnata.

E se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, anche ad Austin - tracciato sul quale ha vinto nel 2013, quando era portacolori Red Bull - Vettel sarà chiamato ad una difficile rimonta. 

"Penso ci stiamo dirigendo verso un week end, come dire, difficile", commenta Sebastian in conferenza stampa. "Stiamo cambiando il motore e per questo andremo incontro ad una penalità".

Sebastian Vettel, passeggiata in pista Aston Martin

Sebastian Vettel, passeggiata in pista Aston Martin

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

"Vedremo quello che potremo fare una volta capito dove partiremo. Ovviamente, bisogna sempre guardarsi avanti, a quello che ci aspetta. Penso potremo essere forti, qui. Forti quanto? Vedremo...".

Il disegno della pista di Austin presenta alcuni punto di sorpasso ben definiti, che arrivano al termine di lunghi rettilinei dove la sua power unit Mercedes può sprigionare tutto il potenziale. "Speriamo di avere una domenica pomeriggio divertente e di essere della partita", continua Seb.

Anche se dovesse cambiare solamente la parte termica della power unit, Vettel sarebbe quasi sicuramente condannato a partire dal fondo dello schieramento. Il pilota Aston Martin, in questo 2021, è riuscito a fare meglio dell'ottavo tempo in qualifica solamente in un'occasione. La statistica, quindi, non gioca a suo favore.

La pista texana è finita sotto i riflettori per quanto accaduto in MotoGP, con i piloti che si sono lamentati a gran voce per la presenza di avvallamenti al limite delle vere e proprie buche in alcuni tratti del tracciato. Ma per Vettel questo non è un problema, anzi.

"Bump e avvallamenti danno carattere alla pista. Qualche anno fa, la situazione era difficile ed hanno spianato tutto quello che potevano. Al momento non so farmi un'idea chiara, vedremo cosa c'è là fuori una volta scesi in pista".

"Un paio di settimane fa, in MotoGP se la sono vista brutta. Ma per noi non sarà così dura come per loro". Staremo a vedere. In generale, però, sono un fan di sconnessioni e avvallamenti", chiosa Vettel. 

Sebastian Vettel, Aston Martin, cammina in pista
Sebastian Vettel, Aston Martin, cammina in pista
1/5

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin, cammina in pista
Sebastian Vettel, Aston Martin, cammina in pista
2/5

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin, cammina in pista
Sebastian Vettel, Aston Martin, cammina in pista
3/5

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin, cammina in pista
Sebastian Vettel, Aston Martin, cammina in pista
4/5

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin gioca a basketball
Sebastian Vettel, Aston Martin gioca a basketball
5/5

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condividi
commenti
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"
Articolo precedente

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

Articolo successivo

F1 | GP USA: storia, curiosità, hot lap, vincitori tra Indy e Austin

F1 | GP USA: storia, curiosità, hot lap, vincitori tra Indy e Austin
Carica i commenti