Motorsport.com's Prime content
Topic

Motorsport.com's Prime content

F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia?
Prime
Formula 1 Commento

F1: manca davvero lo spettacolo o è un problema di regia?

Di:

Ci si lamenta spesso che la Formula 1 sia noiosa, ma se in realtà il problema nascesse da una regia internazionale che spesso manca i numerosi duelli che avvengono in pista per poi riproporli soltanto tramite replay?

In Formula 1 manca lo spettacolo. Questa teoria, portata avanti nel corso degli anni, ha fatto da fondamenta per l’idea della Sprint Qualifying. Una gara di 100 Km andata in scena nel sabato di Silverstone che, nelle intenzioni dei suoi creatori, avrebbe dovuto rendere più intenso il weekend britannico ma che, in realtà, ha lasciato interdetti gli appassionati e confuso i piloti.

Max Verstappen, abile a bruciare Hamilton al via, al termine dei 17 giri in programma ha tagliato il traguardo in prima posizione conquistando così il diritto di scattare dalla pole domenica, ma una volta abbandonato l’abitacolo della sua Red Bull non sapeva se e cosa festeggiare.

condividi
commenti

Ferrari anticipa a Sochi l'ibrido evoluto per Leclerc

Il debutto dei nuovi componenti dell'ERS era stato programmato per il GP della Turchia, ma a Maranello sono riusciti a completare l'assemblaggio di una power unit nuova per la Russia. E' per questo che Leclerc omologherà venerdì la PU4 e partirà in fondo alla griglia. La scelta del monegasco è stata fatta perché sulla sua SF21 c'è ancora la batteria dell'Ungheria, quella del crash al via sull'acqua. Sainz l'avrà a Istanbul.

GP di Monaco: il weekend di gara diventa di soli tre giorni

Stefano Domenicali, presidente e CEO di F1, in un'intervista alla CNN ha ufficializzato che nel Principato non ci saranno più le porve libere del giovedì, dato che il GP di Monaco si disputerà con un format identico a quello degli altri appuntamenti iridati. Salta un'altra tradizione storica del Circus.

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Jeddah sarà il circuito cittadino più veloce del mondo

Michael Masi, direttore di gara della F1, dopo il GP d'Italia si è recato in Arabia Saudita per effettuare un'ispezione al tracciato che dovrà ospitare il 5 dicembre il penultimo appuntamento del mondiale 2021. Il tracciato di Tilke sebbene sia realizzato nell'ambito cittadino avrà le caratteristiche di un impianto permanente con una media sul giro di oltre 260 km/h.

Honda: più potenza elettrica per la power unit di Verstappen!

La Casa giapponese per voce di Yasuaki Asaki, capo dello sviluppo delle power unit Honda, ha ammesso che il pilota olandese dal GP del Belgio dispone di una nuova batteria dell'ibrido che consente un incremento delle prestazioni della Red Bull: oltre a garantire una maggiore efficienza energetica è più leggera e permette un prezioso risparmio di peso. Si tratta di un progetto che è il frutto del lavoro di alcuni anni.

Brawn: "In F1 adesso si ragiona con una mentalità aperta"

Ross Brawn ha voluto sottolineare il cambiamento di mentalità adottato in Formula 1 negli ultimi anni che ha portato alla sperimentazione di varie novità come la Sprint Qualifying.

Tragedia Minardi: è morto Nando, fratello di Gian Carlo

Si è spento martedì Nando Minardi, 64 anni, uno degli artefici del successo della quinta edizione dell'Historic Minardi Day che si è svolto a Imola a fine agosto. Il fratello minore di Gian Carlo è stato colpito da un ictus che lo ha reso in coma irreversibile. I funerali si terranno venerdì a Faenza.

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Verstappen è a Monte Carlo con un forte torcicollo

Articolo precedente

Verstappen è a Monte Carlo con un forte torcicollo

Articolo successivo

F1 2025: i Costruttori invocano il budget cap dei motori

F1 2025: i Costruttori invocano il budget cap dei motori
Carica i commenti