Mallya contro il doppio punteggio: "E' illogico!"

condividi
commenti
Mallya contro il doppio punteggio:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
14 ago 2014, 18:29

Il patron della Force India non esita a criticare la regola entrata in vigore all'inizio di questo mondiale di F1

Mallya contro il doppio punteggio:

Vijay Mallya, patron del team anglo-indiano Force India, ha esternato tutto il suo disappunto per la regola che vedrà raddoppiare il punteggio assegnto all'ultimo Gran Premio della stagione corrente, che si terrà il 24 novembre a Yas Marina, ad Abu Dhabi.

Poco prima dell'inizio del mondiale 2014, tutti i team hanno votato a favore della regola in questione, ma poche settimane più tardi sono arrivate le prime critiche dal Paddock. Il primo a lamentare l'inadeguatezza del punteggio doppio è stato Toto Wolff della Mercedes, dichiarazione probabilmente dettata dal grande dominio della Mercedes nella prima parte della stagione.

Il manager tedesco è stato poi affiancato nelle ultime ore proprio da Mallya, che ha etichettato la norma come "Illogica e priva di senso". "In questo momento Mercedes e Red Bull sono davanti a tutti in fatto di prestazione pura, mentre Williams, Ferrari, Force India e McLaren sono tutte appaiate dietro ai due team di riferimento e il gruppo è molto compatto".

"C'è ancora metà stagione da disputare - ha terminato il magnate indiano - e ancora tanti punti da assegnare. Sarei molto contento di lasciare il Brasile essendo in terza o quarta posizione nel mondiale costruttori, ma tutto potrebbe cambiare e finire ad Abu Dhabi, per una corsa sola. Per quanto mi riguarda è una regola illogica, così come ha poca logica la scelta di adottare questa norma".  

Prossimo articolo Formula 1
Tost: "Vergne ha bisogno di un grande risultato"

Articolo precedente

Tost: "Vergne ha bisogno di un grande risultato"

Articolo successivo

In Mercedes confermano: "Nessun ordine di squadra"

In Mercedes confermano: "Nessun ordine di squadra"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie