Maldonado: "Ho sbagliato ad accusare la squadra"

Il venezuelano si è scusato per aver parlato di sabotaggio dopo le qualifiche di Austin

Maldonado:
Ad Austin Pastor Maldonado ci era andato un po' pesante, accusando la Williams di averlo sabotato in qualifica, giocando con le pressioni delle sue gomme. Era questa l'unica spiegazione che il venezuelano dava alla differenza di prestazioni con il compagno Valtteri Bottas, arrivato fino alla Q3 mentre lui veniva eliminato in Q1. A bocce ferme però l'ex campione di GP2 è tornato sui suoi passi, ammettendo di aver fatto un errore ad attaccare in quel modo la squadra. Se da una parte è vero che sta vivendo una stagione nera, dall'altra è altrettanto vero che lo scorso anno i ragazzi di Grove gli hanno consentito di salire alla ribalta e di vincere in Spagna, quindi forse non si meritavano un'accusa di quel tipo. "Ho sbagliato ad accusare la squadra, perchè per tre anni ci siamo rispettati reciprocamente. Ero solo un po' stressato, perchè era il primo weekend dopo l'annuncio che abbandonerò la squadra a fine anno. Purtroppo, quando ti senti limitato dalla tua vettura, a volte dici cose che non dovresti dire" ha detto Pastor a SpeedWeek. "Non è facile per me lasciare questo team, perchè ho dei buoni amici all'interno. Certamente però ci sono anche delle persone che non piacciono ed altre alle quali posso non piacere io, ma è normale, queste cose accadono anche il famiglia. Anche se ci separeremo, auguro a tutti il meglio" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Pastor Maldonado
Articolo di tipo Ultime notizie