F1 | L'indotto del GP di Imola vale 274 milioni di euro!

Nella conferenza stampa che oggi si è tenuta nel Media Center dell'Enzo e Dino Ferrari sono stati illustrati gli studi condotti da Massimo Ferruzzi per JFC sull' indotto che l'Autodromo di Imola genera con i tre eventi principali della stagione 2022. Si parla di quasi 300 milioni di euro fra la F1, il concerto dei Pearl Jam e l’Imola Mostra Scambio del Crame. Ecco le cifre di un successo...

F1 | L'indotto del GP di Imola vale 274 milioni di euro!

Qual è l’impatto che un GP di Formula 1 è in grado di dare sul territorio che lo ospita? La domanda è molto interessante e per trovare una risposta il Comune di Imola ha commissionato uno studio a JFC che analizzasse i tre eventi principali che nel 2022 si sono svolti all’Enzo e Dino Ferrari.

Oltre al GP del Made in Italy sono stati presi in considerazione anche il concerto dei Pearl Jam e l’Imola Mostra Scambio del Crame: tre eventi che si differenziano per tipologia, sui quali si è misurato l’impatto economico generato sul territorio comprensoriale.

Massimo Feruzzi, autore degli studi, ha spiegato oggi nella conferenza stampa che si è svolta nel Media Center dell’Autodromo ha presentato i risultati sull’impatto economico che i tre eventi hanno generato sul territorio.

la presentazione dello studio sull'impatto economico sul territorio delle attività 2022 dell'Enzo e Dino Ferrari

la presentazione dello studio sull'impatto economico sul territorio delle attività 2022 dell'Enzo e Dino Ferrari

Photo by: Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola

I numeri sono sorprendenti: “Il quadro emerso dagli studi realizzati da JFC sugli impatti degli eventi svoltisi nel 2022 – ha spiegato Marco Panieri, sindaco di Imola - è un successo e ci consegna numeri oltre le aspettative che avevamo avuto in questi mesi e che vedono le presenze in Autodromo durante quest'anno oltre quota 450.000. Voglio rivolgere un grazie sincero a Formula Imola, a Con.Ami, alla Regione Emilia-Romagna, al Presidente Bonaccini e a tutti i partner della governance che hanno reso possibili questi risultati. Il bilancio è largamente positivo: non solo il Gran Premio e i grandi concerti, ma tutto il calendario conferma che il sistema autodromo può generare ricadute economiche dirette e indirette su tutto il territorio imolese e non solo”.

Lucida l’analisi di Gian Carlo Minardi, presidente di Formula Imola: “L’Autodromo è un soggetto pubblico ma opera sul mercato e deve quindi agire con mentalità aziendale. Per questo abbiamo commissionato questo studio sull’impatto economico sul territorio delle attività per avere a disposizione dati di valutazione utili non solo a comprendere la sostenibilità economica degli eventi e delle attività in generale ma anche per apportare eventuali modifiche e miglioramenti. Devo dire che ancora una volta il sistema Imola ha funzionato alla perfezione e voglio ringraziare l’Amministrazione Comunale, Con.Ami e IF per averci supportato in maniera totale per la realizzazione di questo studio”.

I tre Studi – realizzati da JFC – hanno focalizzato tre tipologie di benefici:

  • diretti, vale a dire il valore relativo ai consumi dei vari cluster/target di partecipanti all’evento, in relazione alla loro spesa in termini di beni e servizi. Si tratta dei benefici a caduta immediata sulle aziende del territorio, derivanti dalle spese sostenute da ogni tipologia di partecipante all’evento; · indiretti, cioè il valore complessivo della spesa generata dall’insieme delle imprese che sono state coinvolte nella produzione dei beni e servizi utilizzati dai partecipanti. Spese necessarie per fare fronte alle richieste della domanda di prodotti e servizi, inducendo quindi le imprese stesse ad incrementare i loro acquisti; 

  • indotti, vale a dire il valore che l’evento è in grado di produrre sul livello di occupazione e sull’incremento dei consumi in ambito locale. Si tratta di una catena di reazione che si genera grazie all’incremento della capacità di spesa della forza lavoro.
Spettatori a Imola per il GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna

Spettatori a Imola per il GP del Made in Italy e dell'Emilia Romagna

Photo by: Carl Bingham / Motorsport Images

Il Gran Premio di F1 ha generato 42.614 presenze, con una permanenza media di 4,3 notti. Gli spettatori che hanno preso parte all’evento nelle tre giornate di gara (22, 23 e 24 aprile) sono invece stati 129.656. Il livello di internazionalizzazione degli Ospiti che hanno soggiornato è stato pari al 67,4%.

Il profilo primario degli spettatori all’evento è caratterizzato da persone di genere maschile nel 79,9% dei casi, con un’età compresa tra i 50 ed i 59 anni (27,2%), giunti all’evento con la famiglia (33,3%) e con auto propria nel 67,4% dei casi.

Ecco le persone che hanno contribuito alla presentazione dello studio sull'impatto economico dell'Enzo e Dino Ferrari.

Ecco le persone che hanno contribuito alla presentazione dello studio sull'impatto economico dell'Enzo e Dino Ferrari.

Photo by: Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola

Complessivamente, i benefici economici generati grazie alla realizzazione del GP sono quantificabili in 274 Milioni 167mila Euro. Di questi, i benefici diretti, quindi i valori economici rilasciati sul territorio da tutti coloro che hanno partecipato all’evento, sono stati pari a poco più di 30 Milioni di Euro, mentre i benefici indiretti, ossia quelli attivati per rispondere alle esigenze di beni e servizi per l’organizzazione dell’evento ed i servizi territoriali di vario genere, sono stati pari a 22 Milioni 700 mila Euro.

Ammontano complessivamente a circa 13 Milioni di Euro i benefici indotti. Altri valori sono quelli generati sulla filiera – legacy – e sulla valorizzazione del brand Imola nonché il media ADV value: si tratta soprattutto di benefici a lungo termine, quantificati rispettivamente in 36 Milioni e 172 Milioni di Euro.

Il totale che si ricava dal GP di F1 sono un indotto di 274 milioni di euro ai quali vanno aggiunti i 15,7 milioni del concerto dei Pearl Jam e i 6,7 milioni dell’Imola Mostra Scambio del Crame, per una cifra totale che arriva a sfiorare i 300 milioni di euro!

Leggi anche:
condividi
commenti

F1 | Tensioni tra FIA e FOM? Ben Sulayem smentisce tutto

Video F1 | Chinchero: "L'addio di Binotto non sarà indolore"