Hamilton: "Lo avevo passato, perché mi ha colpito?"

In realtà l'inglese della McLaren ha stretto Kobayashi che stava provando a difendersi...

Hamilton:
Lewis Hamilton spreca delle grandi occasioni. Oggi l'ex campione del mondo era in lizza per la vittoria, ma ha gettato alle ortiche almeno un buon piazzamento sul podio per l'eccessiva aggressività. Per un motivo o l'altro, a torto o a ragione, Lewis è sempre coinvolto in incidenti. Al 13. giro (speriamo che non sia superstizioso!) il "moretto" è stato autore di un bellissimo attacco a Kamui Kobayashi nel rettilineo del Kemmel. L'inglese era convinto di aver completato la manovra si sorpasso e non ha tenuto conto delle doti di gran staccatore che è il giovane giapponese della Sauber, sta di fatto che prima di inserirsi nella chicane di Les Combes ha cercato di riprendere la traiettoria ideale, quasi che Kamui non ci fosse e l'urto ad alta velocità è stata a quel punto inevitabile. "Ero in una buona posizione e avevo già avuto passato una delle Ferrari, ma poi sono stato colpito da Kamui. Io non so davvero cosa sia successo, ma sono finito contro il muro dopo una brutta carambola che ha compromesso la mia gara. Ero davanti e quindi non so perché sono stato colpito". Hamilton preferisce guardare avanti... "Avevamo un passo gara molto competitivo in questo weekend, quindi speriamo di poter vincere più gare nel resto della stagione".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Davey Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie