F1 | Leclerc: "In Messico puntiamo in alto, ma siamo realisti"

Charles Leclerc ha alte aspettative per sé e per la Ferrari al GP del Messico: sulle piste ad alto carico le SF21 possono dire la loro. Poi aggiunge: "Certo, vorrei battere Sainz a fine anno nel Mondiale".

F1 | Leclerc: "In Messico puntiamo in alto, ma siamo realisti"

Charles Leclerc ha confermato, senza troppi giri di parole, che le aspettative in casa Ferrari alla vigilia del weekend di Città del Messico sono buone. Su una pista dove i setup sono indirizzati alla ricerca del massimo carico aerodinamico possibile, la Ferrari conta di avere qualche carta in più da giocare, anche se lo stesso Leclerc, stuzzicato sulla possibilità di poterlo vedere in zona Mercedes-Red Bull, ha tirato il freno: “loro sono troppo avanti”.

L’obiettivo è quello di lasciare il Messico davanti alla McLaren nella classifica Costruttori, un target che Charles ha giudicato raggiungibile. La diciottesima tappa del calendario 2021 vedrà, ovviamente, anche un’altra puntata del confronto interno tra lo stesso Leclerc e Sainz, duello che ora vede il monegasco davanti di 5,5 punti. In attesa di poter lottare per traguardi più prestigiosi, Charles ha confermato di tenerci a terminare la stagione davanti al compagno di squadra, e non potrebbe essere altrimenti.

Pensi che la Ferrari stia vivendo un momento di slancio positivo?
“Sì, abbiamo disputato alcune belle gare, ed in particolare quella di Austin è stata una corsa molto buona soprattutto perché arrivata su una pista sulla quale non ci aspettavamo di essere più competitivi della McLaren, che alla fine sono i nostri principali avversari in questa stagione. Il risultato dell’ultima gara credo sia una conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione, e se proseguiremo su questa via sarà positivo soprattutto in ottica futura. Ma dobbiamo tenere la testa bassa e continuare a lavorare”.

Oggi siete solo 3 punti e mezzo alle spalle della McLaren nella classifica Costruttori. Credi che possa arrivare presto il sorpasso?
“Li stiamo ancora inseguendo, e credo che sarà un confronto molto combattuto e per nulla facile. Stiamo lavorando bene come squadra, da inizio anno ogni volta che abbiamo portato in pista delle novità si sono sempre confermate un passo avanti, ed è un aspetto che incoraggia. Dobbiamo cercare di fare tutto alla perfezione fino al termine della stagione, e credo che avremo la possibilità di finire davanti a loro alla fine del campionato”.

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Cosa ti aspetti da questo weekend? Ti è tornato in mente il 2019 quando qui in Messico sei partito in pole position?
“Sulla carta per noi dovrebbe essere una pista più favorevole rispetto ad Austin, ma è anche vero che quest’anno abbiamo visto sia delle belle che delle brutte sorprese rispetto alle aspettative della vigilia, quindi è importante restare concentrati sul lavoro. Ma dovrebbe essere una pista a noi favorevole nel contesto del confronto con i nostri avversari diretti. Il tracciato in sé mi piace molto, è una pista strana per via dell’altitudine, si scivola molto nonostante si utilizzi il massimo carico aerodinamico possibile. In merito al 2019… è stato un buon anno, siamo partiti dalla pole anche se avevamo concluso le qualifiche in seconda posizione, ma oggi non stiamo lottando per gli stessi obiettivi”.

Cosa ti fa pensare che su questa pista andrete meglio?
“In questa stagione il nostro pacchetto ad alto carico aerodinamico ha sempre funzionato abbastanza bene, lo abbiamo visto a Monaco così come a Budapest, e credo che sarà così anche su questa pista”.

Credi che questo fine settimana possa essere una grande occasione per poter essere li a giocarvela con Red Bull e Mercedes?
“Mi piace l'ottimismo, ma credo che bisogna anche essere realisti. È vero che per noi questa pista dovrebbe essere favorevole, ma non al punto da portarci nella lotta con Red Bull e Mercedes, sono troppo avanti, non è il nostro obiettivo. Il target è cercare di essere davanti alla McLaren, poi, ovviamente, se ci sarà l’opportunità per fare qualcosa di speciale non mi tirerò di certo indietro. Ma sulla carta al momento questo sembra un traguardo impossibile”.

Leggi anche:

Ha un significato particolare per te riuscire a terminare la stagione davanti a Sainz nella classifica di campionato?
“Direi di sì, c'è una bella battaglia con Carlos, da inizio stagione ci stiamo spingendo a vicenda e vorrei che fosse per posizioni un po' più eccitanti. Quest'anno cercheremo di concentrarci per mettere la squadra al terzo posto, poi... L'obiettivo di ogni pilota è sempre quello di battere il suo compagno di squadra e non sono un’eccezione, quindi sarò più felice se terminerò la stagione davanti a Carlos piuttosto che alle spalle, questo è sicuro”.

condividi
commenti
Perez sicuro: "In Messico voglio vincere. Il team mi supporterà"
Articolo precedente

Perez sicuro: "In Messico voglio vincere. Il team mi supporterà"

Articolo successivo

Hamilton: "Non voglio avere scontri con Max in stile Senna-Prost"

Hamilton: "Non voglio avere scontri con Max in stile Senna-Prost"
Carica i commenti