In arrivo un tempo minimo per i pit stop?

In arrivo un tempo minimo per i pit stop?

Le squadre ne dovrebbero discutere oggi a Budapest: l'idea è quello di rendere meno frenetiche le soste

Continua la discussione sulle novità che si possono introdurre per migliorare la sicurezza in pitlane durante i Gp di Formula 1, dopo che nella scorsa gara in Germania il cameramen Paul Allen è stato centrato da una ruota fissata male sulla Red Bull di Mark Webber rimanendo ferito, fortunatamente non in maniera troppo grave. Nell'incontro di oggi pomeriggio a Budapest tra le squadre e la FIA, infatti, si parlerà della possibilità di introdurre un tempo minimo per le operazioni di pit-stop, ma anche di ridurre il personale presente in pitlane durante le prove libere. Inoltre bisognerà decidere se anche gli ingegneri dovranno indossare il caschetto protettivo qualora dovessero andare a scrutare qualcosa sulle vetture. Ovviamente il primo punto è pensato per fare in modo che i team non commettano errori come quello della Red Bull al Nurburgring, facendosi prendere dalla frenesia di dover effettuare il pit stop più rapidamente possibile. E' anche vero però che questo non escluderebbe del tutto la presenza di errori, privando però le gare di uno dei loro aspetti competitivi. Nelle prossime ore scopriremo quindi cosa ne pensano le squadre al riguardo e se eventualmente questa possibilità è attuabile anche a breve termine o se comunque non se parlerà prima del 2014.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie