Lauda: "Ferrari? Bravi a fare spaghetti, non le vetture"

Lauda: "Ferrari? Bravi a fare spaghetti, non le vetture"

Dura stoccata alla Rossa del presidente onorario della Mercedes. Poi arrivano le scuse di Wolff

Niki Lauda non ha mai fatto troppi giri di parole nella sua carriera e, anche da presidente onorario del team Mercedes AMG F.1, non manca certo occasione per esprimere il proprio pensiero riguardo gli aspetti più scottanti della Formula 1 moderna. 

Questa volta tramite le colonne della Bild il tre volte campione del mondo di Formula 1 ha risposto a chi definisce noiosa la classe regina a ruote scoperte del Motorsport, tirando però in ballo la scuderia con cui ha vinto due dei suoi tre iridi: la Ferrari.

"Non ne posso più di tutte queste polemiche. Invece di lamentarsi gli altri dovrebbero fare macchine più veloci. Che colpa ne ha la Mercedes se alla Ferrari gettano solo spaghetti e non mettono in strada la macchina nel modo giusto?". Una stoccata vera e forse - per certi versi - anche ingenerosa, dato il passo avanti compiuto da Maranello dopo un 2014 disastroso e un inizio di 2015 tutto sommato confortante.

A stemperare gli animi, nonostante la Ferrari non abbia voluto replicare alle parole di Lauda, ci ha pensato Toto Wolff, direttore del team Mercedes che sta dominando il Mondiale di Formula 1 per il secondo anno consecutivo.

"Mi scuso se Niki può avere offeso. Credo che le parole di Niki siano state prese fuori contesto perché tutti conoscono lo stretto legame tra Niki e la Ferrari. Tutti sanno che Lauda ha una parlata schietta, a volte un po' troppo diretta per i nostri giorni. In Mercedes abbiamo tutti un grande rispetto per la Ferrari, in pista e fuori. Sono i rivali più importanti e prestigiosi e quest'anno ci hanno già causato capelli bianchi e qualche mal di testa. E quest'anno ci sono ancora tante gare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie