Red Bull: è vietata la feritoia sui cestelli dei freni

Red Bull: è vietata la feritoia sui cestelli dei freni

Al crescere delle forze si apre una fessura che aumenta il raffreddamento: è un'appendice aerodinamica mobile

Adrian Newey si vede bocciare un'altra soluzione interessante sulla Red Bull RB9: l'astuto tecnico inglese da qualche Gran Premio ha dotato i cestelli in carbonio che coprono l'impianto frenante delle ruote anteriori di strane feritoie che hanno attirato l'attenzione delle altre squadre e poi l'intervento dei verificatori della FIA. Nella fotografia Effe 1 Tech si possono vedere sulla sinistra due piccole prese che con la rotazione della ruota contribuiscono a prendere aria e garantire il raffreddamento all'impianto frenante. Sul lato destro, invece, si nota nella parte centrale una linguetta in carbonio che è coperta dallo scotch trasparente. Ebbene questa linguetta è stata studiata a dovere perché al variare delle forze si muove, aprendo una fessura sempre più grande, assicurando un maggiore raffreddamento all'impianto frenante e una maggiore portata d'aria che va a sfogare nel canale centrale del portamozzo. L'esperimento di Newey, quindi, si dovrebbe essere completato con le prove libere di ieri e la Red Bull Racing dovrebbe tornare oggi ad una configurazione più... normale.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP del Brasile
Circuito Interlagos
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie